LinkedIn è sempre più un servizio indispensabile per trovare lavoro. Meglio non farsi trovare impreparate, e aprire subito un profilo personale sul social network dedicato ai professionisti, e poi cercare di presentarvi nella maniera migliore possibile.

LinkedIn si può rivelare fondamentale per riuscire a trovare lavoro, ma solo a patto di curare la propria pagina in maniera molto accurata. Se il primo step naturalmente è quello di aprire una pagina su quello che potremmo definire il Facebook del lavoro, non è finita qui e bisogna tenerla sempre aggiornata. Vediamo dunque i 10 passi fondamentali da curare per dare al profilo la visibilità migliore.

Leggi => Errori da evitare nel profilo LinkedIn

Il primo elemento di cui tenere conto è la foto del profilo. Un profilo che ne è privo appare anonimo e non attira l’attenzione dei visitatori. Attenzione però alla fotografia che scegliete: evitate scatti simpatici, sexy o inappropriati, preferendo una foto che dia di voi un’impressione professionale.

Cercate poi di mantenervi flessibili e aperte a nuove conoscenze. Non usate quindi LinkedIn per connettervi unicamente a persone con cui avete lavorato o che conoscete molto bene, ma mantenete il vostro network aperto anche ad altri contatti, che possono garantirvi nuove e impreviste possibilità lavorative. Dovete poi cercare voi stesse per prime di invitare altre persone che non conoscete, ma che fanno parte del vostro ambito di interesse, in modo da ampliare il vostro network. Cercate quindi di avere delle connessioni più variegate possibili e non solo persone della vostra età e del vostro stesso tipo di formazione.

Tra i contatti che conoscete già, perché lavorano o hanno lavorato con voi, chiedete il maggior numero possibile di raccomandazioni. Più ne avrete e più farete un’impressione positiva su chi visita la vostra pagina. Cercate poi di ricambiare il favore, scrivendo raccomandazioni per le persone che ve lo richiedono.

Un altro fattore da non sottovalutare su LinkedIn sono i gruppi. Avete la possibilità di seguirne al massimo 50; sceglietene quindi circa 40/45, in modo da avere ancora la possibilità di sceglierne qualcuno potenzialmente interessante. Dopodiché, mantenetevi attive sui gruppi, partecipando alle discussioni e postando nuovi argomenti e spunti. Il consiglio è quello di scrivere il più possibile nelle varie discussioni, in modo da dimostrarvi presenti sul social network non solo per promuovere voi stesse, ma anche per fare parte attiva della comunità.

Infine, un altro consiglio importante è quello di aggiornare sempre il profilo con tutte le ultime informazioni e progressi di carriera. Una pagina costantemente aggiornata ha più possibilità di essere notata e fare una buona impressione all’interno del network.

Fonte: CareeRealism