Il profumo è la nostra firma olfattiva. Molte persone ne scelgono uno e decidono di averlo sulla pelle come fedele compagno di vita che lasci la presenza del proprio passaggio nella memoria olfattiva degli altri, mentre una gran parte di persone preferisce indossare un profumo diverso ogni giorno a seconda dell’umore.

E voi come preferite indossare il profumo?

Alla prima fetta di popolazione appartengono sicuramente gli uomini, che si identificano con più facilità in un singolo profumo e lo riacquistano all’infinito.

Le donne si dividono tra le due categorie: alcune scelgono un profumo come signature look, come firma olfattiva, per identificarsi e restare impresse nella memoria altrui, esattamente come coloro che scelgono di indossare il rossetto rosso ogni giorno oppure la frangia come hair style identificativo.

Altre invece scelgono il profumo in base all’umore: è riconosciuto che vi sia un forte legame psicologico tra gli odori e l’umore e che il profumo venga scelto in base all’attitudine del momento e che la fragranza a sua volta sia in grado di influenzare e di modificare l’umore medesimo.

Se il mood della giornata è grintoso, si potrà scegliere una fragranza intensa con note muschiate, legnose o ambrate oppure un profumo da uomo, sempre più apprezzato anche sulla pelle femminile.

Se invece si cerca freschezza e leggerezza, non c’è nulla di meglio di note agrumate come il bergamotto, il limone, l’arancia, il pompelmo oppure note fresche come la menta, la lavanda e il vetiver.

E se invece ci si sente particolarmente dolci e romantiche? Via libera alle note ciprate e a quelle fiorite. Tra i grandi classici vi sono la rosa e i fiori bianchi come la magnolia, il mughetto e il gelsomino.

E voi, a quale categoria appartenete?

(Seguite Véronique anche sul suo blog VeroniqueTresJolie.com)

PhotoCredits|InfoPhoto