Somewhere“, il film drammatico diretto da Sofia Coppola, vincitore della 67esima edizione della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, sarà proiettato in versione speciale per le persone con disabilità sensoriali.

L’iniziativa, promossa dall’AIACE e del progetto Cinema senza Barriere è lodevole: permette alle persone diversamente abili di poter vedere un film al cinema accanto agli altri. Questo significa che non solo viene data attenzione ai bisogni dei diversamente abili, ma viene stimolata anche una vera e propria integrazione tra le persone.

Cinema Senza Barriere è un servizio culturale che si propone di facilitare l’accesso al cinema per le persone con disabilità della vista e dell’udito, grazie all’audiocommento e alla sottotitolatura sui film di normale distribuzione in sala. Il servizio è attivo nelle città di Milano, Roma e Bari.

Definito dal regista Quentin Tarantino, presidente della giuria della kermesse veneziana, come “il film che ci ha incantati fin dalla prima scena e che poi è cresciuto nei nostri cuori e nelle nostre analisi”, “Somewhere” racconta la storia di Johnny Marco (Stephen Dorff), una star italoamericana di Hollywood. La sua vita dissoluta e vuota viene improvvisamente cambiata dalla visita inaspettata di Cleo (Elle Fanning), la figlia che ha avuto undici anni prima da un matrimonio fallito.

L’appuntamento con “Somewhere” per tutte le persone con disabilità sensoriali e per tutti gli appassionati di cinema è fissato per giovedì 14 ottobre al Multicinema Galleria di Bari, giovedì 21 ottobre al Cinema dei Piccoli di Roma e martedì 26 ottobre alle ore 20 allo Spazio Oberdan di Milano.