Prorogata, come da previsioni, la Dichiarazione Imu. Sono consultabili online le istruzioni e la bozza del modello, sottoposta a consultazione pubblica aperta a cittadini e imprese.

Il Dipartimento delle Finanze ha comunicato ufficialmente la proroga al 30 novembre 2012, mediante l’art.9, comma 3, lett. b del Dl 174/2012. Insieme alla bozza del modello di Dichiarazione Imu, sul sito del Dipartimento, sono presenti anche le istruzioni per la corretta compilazione del modello e la possibilità di inviare osservazioni utili alla predisposizione della dichiarazione.

In particolare, il modello Imu, che è ancora in bozza, dovrà essere presentato per gli immobili che fruiscono di riduzioni dell’imposta, come ad esempio i fabbricati di interesse storico o artistico o che sono stati oggetto di interventi per i quali non è stato utilizzato il MUI.

Nel frattempo, attraverso una consultazione pubblica, si punta ad ottenere commenti utili per la realizzazione della versione definitiva del modello di dichiarazione Imu e delle relative istruzioni.

In questo modo, il Ministero intende rendere partecipi al dibattito pubblico cittadini, operatori economici, associazioni di categoria e ordini professionali, allo scopo di migliorare la qualità dei documenti definitivi.

NOTA

Per partecipare alla consultazione pubblica, è possibile collegarsi al sito del Dipartimento delle Finanze, selezionare l’apposita voce “IMU – Adempimento dell’obbligo dichiarativo” ed indicare il tipo di utente che si rappresenta, cioè se è un cittadino, un’associazione di categoria o altro.