Esistono dei trucchi capaci di aiutare nelle pulizie di casa, capaci di far tornare splendenti oggetti e angoli dimenticati con poco sforzo e dispendio economico.

Vediamo 10 di questi semplici segreti per le pulizie di casa, dal top della cucina ai paralumi, fino alla tastiera del computer: veloci low cost e senza troppo sforzo.

  1. Quando nel piano cucina si accumula sporco, basta versare un impasto di bicarbonato e qualche goccia d’acqua, strofinare con uno spazzolino per i denti vecchio e poi sciacquare con una spugna imbevuta d’acqua e aceto. Se il piano è in marmo meglio non strofinare ma far agire per una trentina di minuti e sciacquare con acqua oppure utilizzare semplice sapone di Marsiglia.
  2. Per far funzionare di nuovo il filtro della moka basta posizionarlo per un attimo sulla fiamma, in modo da bruciare gli eventuali residui di caffè.
  3. I vecchi quotidiani sono perfetti per pulire i vetri in modo efficace. Le giornate nuvolose sono le migliori per la pulizia delle finestre. È bene usare due spugne, una per le parti più pulite come il vetro e una per i serramenti. Se i vetri sono molto sporchi vanno spolverati prima di iniziare: anche un semplice spray fai da te realizzato con acqua calda e aceto può costituire un rimedio efficace e semplice per pulire a fondo e senza aloni.
  4. Subito dopo l’utilizzo, si dovrebbe passare una spugna con acqua calda nel forno. Succo di limone o aceto bianco aiuteranno a sgrassare lasciando un buon profumo di pulito. Per lo sporco incrostato è meglio scaldare il forno e spruzzare le pareti con acqua e aceto, aggiungendo una manciata di sale sulla base. I residui vanno raccolti con una spugna umida.
  5. Per togliere la polvere su un paralume non è necessario smontarlo e lavarlo con l’acqua. Una passata con la spazzola adesiva per tessuti sarà sufficiente. Il leggero strato di colla presente su queste spazzole attirerà tutta la polvere, che vi rimarrà imprigionata.
  6. Una generosa manciata di bicarbonato è ottima per pulire il wc, versandola sullo scopino che sarà poi immerso nel gabinetto con aceto. Utilizzando borace, acqua e un olio essenziale, per esempio agrumi, tea tree o pino, si può ottenere uno spray fai da te con cui disinfettare piastrelle e ceramiche senza rinunciare a un fresco profumo di pulito.
  7. Per rimuovere una bruciatura da ferro su tessuto basta un pizzico di sale da tavola e l’uso di acqua distillata: dopo aver posizionato il capo da smacchiare in un lavabo, la macchia giallastra va inumidita e bisogna spargere il sale sul tessuto (la quantità dipenderà dalle dimensioni delle bruciature). Strofinare con cura e con movimenti circolari, fin quando la macchia non se ne sarà andata.
  8. Per sgrassare la vasca in modo naturale, bastano un pompelmo e del sale: bisogna versare del sale su mezzo pompelmo e strofinare senza acqua. Quindi risciacquare.
  9. Un barattolo con dell’aceto nella lavastoviglie aiuterà a pulirla, disinfettarla e annullare gli odori con un colpo solo e senza l’uso di prodotti aggiuntivi.
  10. Un metodo rivoluzionario per pulire la tastiera del computer? Basta prendere un foglietto post-it e con la punta delle dita farlo scivolare delicatamente tra gli spazi dei tasti della tastiera.