Amiche: alcune donne, forse la maggioranza, ne hanno poche e fidatissime, altre invece ne hanno molte, spesso assimilabili a “conoscenze”. In ogni caso giunge per tutte, presto o tardi, il momento di fare il punto della propria situazione affettiva per capire su chi poter contare e di chi sia davvero possibile fidarsi. Allora perché non scegliere questa primavera, stagione di rinnovamento, per fermarsi un momento a riflettere sull’argomento e magari fare un po’ di “pulizie” fra le proprie amicizie?

Innanzitutto bisognerebbe valutare, più che la quantità, la qualità dei rapporti che intratteniamo con le nostre amiche: come recita un noto proverbio “meglio pochi ma buoni”. La paura di restare sole è infatti spesso una cattiva consigliera nella scelta delle amicizie e talvolta ci fa accontentare della compagnia di persone non del tutto compatibili con il nostro modo di essere. In questo caso può accadere che si subiscano a lungo e in silenzio comportamenti che irritano o feriscono.

Cogliamo dunque l’occasione di questa primavera per rinascere anche noi, innanzitutto scegliendo di non tacere. Parlare con sincerità, non risparmiandosi di esporre le proprie esigenze e sentimenti, è in primo luogo un gesto di rispetto verso noi stesse e, in secondo luogo, una chance di migliorare decisamente i nostri legami affettivi. Una chiaccherata a quattr’occhi talvolta basta a chiarire incomprensioni che, alla lunga, possono logorare l’amicizia.

Se una conversazione schietta non basta a dare una scossa un rapporto con dei problemi, ci si può chiedere se la presunta amicizia non sia arrivata al capolinea. E se fossimo noi, invece, le amiche di cui altri si accontentano o si servono per i propri fini? Basta ripercorrere mentalmente i momenti fondamentali di un rapporto, utilizzando anche un po’ di quel ‘sesto senso’ di cui le donne sono dotate, per comprendere quanto vale la nostra amicizia per le persone che frequentiamo.

Infine non si tralasci di analizzare anche il proprio comportamento. Siamo davvero delle buone amiche? Sappiamo dimostrare l’amicizia con i fatti, oltre che a parole? Anche l’affetto, proprio come l’amore, va coltivato per rimanere vivo. Dunque, si cerchi di non dare per scontata la presenza e la disponibilità delle proprie amiche. E qualora ci si accorga di aver trascurato qualche vecchia e preziosa conoscenza si cerchi di rimediare, restituendole il posto che le spetta fra le nostre priorità. Come diceva Madre Teresa di Calcutta: “Trova il tempo di essere amico: è la strada della felicità”.

Fonte: SheKnows