Il push up potrebbe sostituire la chirurgia estetica: affidarsi alla moda anziché al bisturi potrebbe risolvere molti dei problemi di autostima di cui soffrono le donne a causa di un seno non soddisfacente.

Il push up, rispetto al normale reggiseno, dà una forma migliore al décolleté. Questo induce un effetto psicologico non indifferente: nelle donne che indossano il push up aumenterebbero l’autostima e la fiducia, con un netto calo del nervosismo. La cosa non è affatto da sottovalutare: meglio comprare un capo alla moda che sottoporsi a un intervento di chirurgia estetica.

Questo è il risultato di una ricerca della Manchester University, che ha analizzato il comportamento di un gruppo di donne dai 20 ai 55 anni con e senza push up. I ricercatori hanno sottoposto le candidate a una continua osservazione attraverso telecamere nascoste. Le situazioni analizzate sono state le più varie: dall’uscita con gli amici o con il partner al semplice giro di shopping.

Il risultato è degno di nota: sostenute dal push up, le donne hanno manifestato una maggiore sicurezza, hanno sorriso del 73% in più, hanno distolto lo sguardo dal loro interlocutore il 41% in meno e, soprattutto, hanno gesticolato molto meno – muovere le mani con frequenza, infatti, è segno di nervosismo.

Il push up, quindi, sarebbe una vera e propria iniezione di autostima per le donne di qualsiasi età. Di certo, meglio comprare un bel capo d’intimo che andare dal medico: specialmente in tempi di crisi economica e, specialmente, dopo lo scandalo delle protesi Pip, che ha portato alla ribalta i problemi di salute anche gravi cui la chirurgia estetica può condurre.

Fonte: Tgcom24