Saper optare per i giusti alimenti da consumare è molto importante per la dieta, quindi è utile sapere anche quale yogurt scegliere per dimagrire, visto che questo alimento è spesso presente nei menu ipocalorici a colazione o come spuntino. La necessità di scegliere nel modo giusto è dettata soprattutto dal fatto che oggi l’offerta commerciale di questo prodotto è molto vasta e variegata, per cui diventa fondamentale saper optare per il prodotto che rispecchia di più le proprie esigenze.

Sapere quale yogurt scegliere durante la dieta dimagrante diventerà piuttosto facile se verranno seguite le indicazioni fornite in questo articolo. Si tratta, in particolare, di controllare la presenza (o l’eventuale assenza) di alcune caratteristiche nutrizionali del prodotto che si intende acquistare.

Vediamo, allora, quale yogurt scegliere per dimagrire e le caratteristiche di cui tenere conto.

Quale yogurt scegliere per dimagrire: consigli preliminari

La dieta è una cosa seria, e seguire un’alimentazione sana e bilanciata significa apportare all’interno del proprio organismo tutte quelle sostanze fondamentali di cui esso ha bisogno per funzionare al meglio e farci stare bene. Per cui, parlando di yogurt, meglio evitare quelle diete miracolose in cui si consiglia di perdere peso mangiando solo questo alimento. Molto meglio variare tra un giusto apporto di carboidrati, proteine, sali minerali, vitamine e acidi grassi. Un regime alimentare che si basa sul consumo pressoché esclusivo di un solo tipo di alimento, infatti, anche se seguito per brevissimo tempo, rischia di comportare pesanti squilibri e carenze, con conseguenze pesanti sul benessere dell’organismo.

Quale yogurt scegliere per dimagrire

Dato che lo yogurt può far parte della dieta, anche ipocalorica – come detto è ottimo a colazione ma anche per lo spuntino di metà mattina o per la merenda pomeridiana -, è importante scegliere una varietà che sappia essere contemporaneamente gustosa ma leggera. Da dimenticare, quindi, tutti quegli yogurt con cioccolato, eccessi di grasso e di zuccheri. Molto meglio preferire, al contrario, yogurt magri (bianchi o con frutta). Chi desidera arricchirli per beneficiare di maggiore sazietà può aggiungere dei cereali integrali o della frutta secca.

Yogurt magro: proprietà

Lo yogurt magro, per essere tale, dovrebbe contenere una quantità di grassi che sia inferiore all’1 per cento, mentre per il resto dovrebbe contenere soprattutto proteine (3,3 per cento) e carboidrati (attorno al 4 per cento). Sul versante calorie, invece, si può affermare che cento grammi di prodotto dovrebbero contenere meno di 40 calorie. Per cui, oltre a controllare la denominazione yogurt magro, dare anche uno sguardo all’etichetta può rendere maggiormente l’idea di cosa si sta per acquistare e mangiare.