Se si è a dieta ma non si vogliono fare eccessive rinunce, ci sono degli accorgimenti che possono essere utilizzati per non terminare la dieta più affamate e vogliose di prima. Le {#diete} vanno seguite senza rinunce, qualunque dietologo lo afferma, altrimenti ricercherete con ansia, una volta terminati gli stenti, proprio quel cibo di cui sentite la mancanza. E i dolci e le torte non fanno differenza.

Bisogna tenere presente che, in ogni dieta che si rispetti, c’è sempre almeno un dolce a settimana. Tuttavia si possono scegliere delle ricette poco caloriche che possono assolvere comunque la loro funzione di essere appaganti e soddisfare il vostro bisogno di dolci, perché il problema con le torte è che contengono molto spesso grassi e zuccheri in quantità.

Galleria di immagini: Torte light

Così, bisogna optare per quelle che contengono meno calorie, escludendo creme e cremine, che seppur gustose, non sono adatte a una dieta dimagrante, mentre lo sono le torte con la frutta, perché contengono zuccheri più facilmente assimilabili, a meno che non faccia una vita troppo sedentaria.

Un’ipotesi potrebbe essere, ad esempio, la torta di grano saraceno: è ideale per i celiaci e per chi è intollerante al grano in generale, inoltre non comporta gonfiori addominali e sazia tanto. Si può optare anche per uno strudel di pere, che non contiene burro e richiede un solo uovo da distribuire fino a porzioni per otto persone, e quindi adatto a chi ha problemi di colesterolo alto.

Tornando alla frutta, le crostatine ai frutti rossi possono aiutare la dieta, anche perché sono preparate con farina di soia, e bruciano i grassi contenuti nel corpo. Infine, la torta di mele è senza zuccheri aggiunti (a parte il fruttosio, in pochissima quantità, contenuto nella mela), per cui può essere consumata anche dai diabetici. In generale, anche la torta bavarese, se non divorata in grande quantità è ipocalorica, perché contiene frutta, gelatina e un piccolo strato di crema pasticcera.

La torta ipocalorica per eccellenza però è la torta paradiso: sono da preferire, se si è a dieta, in generale, tutte le torte con il pan di spagna, invece che con la pasta sfoglia. Inoltre, si può provare a sostituire il burro, che è molto calorico, con lo yogurt, ed evitare, almeno nei primi mesi di dieta alcuni {#ingredienti} che possono essere presenti in gran quantità, come la frutta secca o il cocco. Al posto del burro si può usare anche la ricotta, che alleggerisce molto la torta, sia dal punto di vista delle calorie, che da quello della pesantezza.

Fonte: Tgcom.