Lo stress è uno dei disturbi più diffusi nella popolazione e soprattutto in periodi di transizione come questo di passaggio dall’estate all’autunno si acutizza creando non pochi problemi sia a livello fisico che psicologico.

Lo sbalzo di temperature, il cambiamento repentino dai ritmi rilassati delle vacanze a quelli frenetici della vita di tutti i giorni, possono causare squilibri ormonali e abbassare le difese immunitarie. Esistono delle erbe che possono contrastare l’insorgere di stress e gli effetti che esso produce.

Ecco alcuni rimedi naturali a base di erbe per contrastare lo stress e rinforzare le difese immunitarie. Echinacea, aloe vera e uncaria, sono le tre erbe da assumere a settembre o a ottobre. L’echinacea arriva dal Nord America ed è conosciuta per le sue virtù antibatteriche, in grado di tenere lontani raffreddore, tosse, influenza e rinite.

L’aloe vera in succo al 100% aumenta le difese immunitarie e svolge un’azione drenante sull’intestino. L’uncaria arriva dal Sud America ed è utilizzata per rinforzare le difese grazie alla sua attività immunostimolante.

Un altro aiuto per combattere lo stress arriva dallo sciroppo d’acero. Utilizzato soprattutto negli Stati Uniti come dolcificante, contiene potassio, calcio, ferro, zinco e vitamine e per questo svolge un’azione protettiva contro le patologie tipiche del periodo autunnale, disintossica l’intestino e limita i danni neurologici causati dall’arteriosclerosi. Si assume diluito in un bicchiere d’acqua e succo di limone o sotto forma di integratore.

Uno dei problemi più comuni derivanti dallo stress del periodo è lo squilibrio del sistema ormonale con effetti sul ciclo mestruale che può saltare o essere irregolare e un aumento dei dolori derivanti dalla sindrome premestruale.

Per contrastare questi spiacevoli disturbi si può ricorrere al kudzu, una pianta in grado di ristabilire l’equilibrio delle ovaie. Si assume sotto forma di capsule o in polvere da aggiungere ai cibi.

Anche il gelsomino è molto efficace per riequilibrare la funzionalità dell’apparato riproduttore femminile. Si può utilizzare il suo olio profumato da massaggiare sul ventre e sulla zona lombare nella settimana antecedente il ciclo e durante lo stesso. Svolge un effetto benefico sciogliendo le tensioni, regolando il flusso sanguigno, alleviando i dolori e tutti disturbi tipici della fase premestruale.

Fonte: obiettivo benessere.