Rassodare le gambe a casa, grazie ad alcuni esercizi mirati, è davvero una seria alternativa da prendere in considerazione per mantenere le gambe sempre belle toniche e in forma. Allenarsi a casa significa poter sfruttare ogni minuto libero a disposizione per allenare e rassodare le gambe. E non importa se eseguiamo esercizi soltanto per pochi minuti al giorno: l’aspetto fondamentale è eseguirli bene ed essere costanti nel tempo (almeno tre/quattro volte la settimana). Senza dimenticare che mangiare bene e mantenersi attive sono altri aspetti importanti di cui tener conto.

Fare esercizi per rassodare le gambe a casa non ci richiede particolare preparazione. Basta indossare abbigliamento casual comodo, scarpe da ginnastica e tutt’al più procurarci un tappetino o qualche attrezzo di cui eventualmente si dirà a breve.

Rassodare le gambe a casa: esercizi in posizione eretta

Gli esercizi a corpo libero non richiedono l’utilizzo di particolari attrezzi. Per cui dobbiamo soltanto limitarci a ripeterli allenando la parte del corpo che più ci interessa. E quali sono i migliori esercizi per il rassodamento delle gambe? Scopriamone alcuni da svolgere in posizione eretta.

  • In posizione eretta, alziamo una gamba e restiamo in equilibrio poggiando sull’altra. Intrecciamo le mani dietro la testa e iniziamo a piegare il ginocchio della gamba sollevata, facendolo ruotare verso l’interno. L’esercizio va ripetuto per circa quaranta secondi, prima di passare a sollevare l’altra gamba.
  • Fra i migliori esercizi per rassodare le gambe ci sono anche gli affondi. Come si eseguono? In posizione eretta, portiamo una gamba in avanti e quindi ci pieghiamo sul ginocchio (facendo sì che l’altro non tocchi mai il pavimento), poggiando le mani sui fianchi e mantenendo il busto dritto. Quindi si risale e l’esercizio si ripete per circa dieci volte prima di passare a piegare l’altro ginocchio.
  • L’ultimo esercizio a corpo libero da segnalare è una sorta di affondo con variazione perché questa volta il piegamento è laterale e non frontale. La posizione iniziale ci richiede di stare in posizione eretta, con le mani sui fianchi. Facciamo dunque un passo verso destra mentre eseguiamo un affondo laterale e pieghiamo il ginocchio destro. Lentamente risaliamo e ripetiamo con l’altro ginocchio.

Rassodare le gambe a casa: esercizi in posizione sdraiata

Procuriamoci un tappetino o un asciugamano da poggiare al suolo e quindi partiamo con gli esercizi per il rassodamento delle gambe.

  • Sdraiamoci pancia in su, braccia perpendicolari al corpo e gambe sollevate in su e ben dritte. A questo punto iniziamo ad aprile lateralmente e poi a richiuderle lentamente. Esercizio da ripetere circa venti volte.
  • Il secondo esercizio ci richiede di sdraiarci al suolo ma di poggiare su un fianco. Reggiamo la testa aiutandoci col braccio, pieghiamo la gamba destra e iniziamo a sollevare piano piano quella sinistra, su e giù per circa venti volte. Quindi giriamoci e ripetiamo il medesimo movimento con l’altra gamba.