Per rassodare l’interno coscia, una delle poche alternative valide che ci sono a disposizione, resta senz’altro quella di svolgere esercizi costanti per tonificare la massa muscolare. Se molto si può fare, infatti, con l’alimentazione e qualche trattamento estetico, effettuare esercizi per rassodare l’interno coscia con attrezzi o senza attrezzi è la soluzione più efficace cui affidarsi. Quella particolare zona del corpo necessita, infatti, di particolari attenzioni: non allenarla significa lasciare che il muscolo si inflaccidisca, perda di tonicità e risulti esteticamente poco gradevole. Al di là dell’aspetto estetico, però, la cosa importante è che i muscoli vanno mantenuti tonici per una questione di salute e benessere fisico.

Andiamo dunque a scoprire quali sono i migliori esercizi da fare per rassodare l’interno coscia e mantenerlo tonico e in salute con l’allenamento.

Rassodare l’interno coscia: camminata

Chi non ha voglia di svolgere esercizi o non ha tempo di andare in palestra, dovrebbe sapere che camminare almeno mezz’ora al giorno, a passo spedito (non una semplice passeggiata, insomma), comporta benefici anche in termini di rassodamento dell’interno coscia. La camminata permette di mantenere allenati i muscoli delle gambe in modo piuttosto semplice. Per cui il consiglio è usare il meno possibile i mezzi di trasporto e affidarsi a quelli che ci sono stati donati in natura: le gambe appunto.

Rassodare l’interno coscia: corsa

Il passo successivo alla camminata è la corsa. Non serve strafare o diventare maratonete per rassodare l’interno coscia, basta una corsa giornaliera o a giorni alternati di circa mezz’ora. Chi non ha mai corso può iniziare alternando qualche minuto di camminata a passo veloce con qualche minuto di corsa a ritmo blando. Questo esercizio, oltre a far rassodare l’interno coscia, permette di migliorare il fiato e poi di allungare gradualmente i minuti che si dedicano alla corsa.

Rassodare l’interno coscia: esercizi con gli elastici

Un tipo di esercizio molto efficace per il rassodamento dell’interno coscia è quello che prevede l’utilizzo di elastici (si possono acquistare su internet o nei negozi specializzati). Gli elastici vanno legati attorno ad un sostegno che possa garantire stabilità (ad esempio il piede di un tavolo piuttosto pesante) poi occorre infilare una gamba all’interno di essi e posizionarli all’altezza del ginocchio. A quel punto, per svolgere l’esercizio bisogna aprire leggermente le gambe e spostare il peso su quella che non è stata infilata all’interno degli elastici. Tornare alla posizione di partenza e quindi ripetere l’esercizio per circa venti volte.

Esercizio con la palla per rassodare l’interno coscia

Per rassodare l’interno coscia si può svolgere anche il seguente esercizio, che prevede l’uso di una palla. Basta sedersi su una sedia e quindi stringere la palla fra le gambe, posizionandola tra le ginocchia, con una leggera pressione. Anche questo esercizio va ripetuto circa venti volte.

Esercizi a corpo libero per rassodare l’interno coscia

Chi preferisce gli esercizi a corpo libero per rassodare l’interno coscia può svolgerne, anche comodamente a casa propria, alcuni che sono davvero molto semplici eppure efficaci.

  • Piegamenti. In posizione eretta, si piega il busto e si tendono le braccia in avanti, in modo tale che le mani poggino su una superficie (un tavolo ad esempio) e la schiena sia in posizione orizzontale, bella dritta. A questo punto si inizia a sollevare una delle due gambe, in modo tale che sia allineata con la schiena. L’esercizio va poi ripetuto con l’altra gamba.
  • Posizione della rana. Ci si sdraia a terra, pancia in sotto, braccia che si incrociano in avanti in modo tale che il volto possa poggiare sulle mani. A questo punto le gambe si sollevano, in modo tale che i talloni arrivino a toccarsi e vengano premuti uno contro l’altro, leggermente, per circa venti secondi.