Che abbiate deciso di comune accordo o che lui si sia inginocchiato facendo la sua proposta di matrimonio vecchio stile, anello compreso, è per voi giunto il momento di capire quali sono gli step per organizzare un matrimonio.

Ci sono talmente tante cose a cui pensare e dei tempi da rispettare per ognuna di esse che senza un’organizzazione passo dopo passo sarebbe impossibile dare vita a un matrimonio perfetto.

Ogni passaggio a cui si pensa nei mesi precedenti alle nozze, infatti, è l’ingranaggio di una “macchina” complessa, l’evento stesso, che dovrà funzionare nella migliore delle maniere il giorno del sì: dalla location agli inviti, dalle bomboniere al fotografo passando per il buffet e l’intrattenimento, se avete organizzato ogni step alla perfezione tutto funzionerà a meraviglia, voi dovrete solo pensare a rilassarvi e a divertirvi e sarà davvero il giorno più bello, per voi e per i vostri cari.

Vediamo, allora, quali sono gli step per organizzare un matrimonio.

  1. La data. Scegliere la data è il primo passo, da fare almeno un anno prima tenendo conto degli impegni delle spose, delle persone più care che si voglio accanto e del tipo di matrimonio che si sogna.
  2. L’annuncio alla famiglia. Poi è il momento di annunciare alla famiglia la notizia, magari durante una cena con tutti i futuri suoceri.
  3. Il tipo di cerimonia. In base alle proprie credenze e propensioni si sceglie il tipo di cerimonia, se al comune o religioso (o anche tutti e due). Dopo aver preso la decisione bisogna informarsi sui documenti necessari e scegliere la sala comunale o la chiesa. Per i cattolici che si sposano potrebbe essere necessario un corso pre-matrimoniale.
  4. Il budget. A questo punto gli sposi devono farsi un’idea del budget per proseguire con scelte oculate.
  5. Il wedding planner. Se il budget lo consente, assumere un wedding planner potrebbe essere molto utile, perché si tratta di un professionista in grado di consigliare e seguire tutti gli altri step, cercando di dare agli sposi il matrimonio da sogno che hanno sempre desiderato.
  6. La location e il catering. Circa 9 mesi prima della data è il caso si trovare una location, con il relativo catering. La scelta dipende molto dal tipo di nozze che si desiderano, informali, molto formali, con rinfresco a buffet o cena seduti a tavola, in una villa o in un agriturismo, le possibilità sono davvero infinite, basta fare qualche sopralluogo per capire quale è la più adatta a noi.
  7. L’abito da sposa. La futura sposa può iniziare a cercare l’abito, che probabilmente dovrà provare più volte per varie personalizzazioni prima di ritirarlo.
  8. Le bomboniere. Che siano fai da te, solidali, originali o classiche, le bomboniere non possono mancare per ricordare a sposi, testimoni e invitati questo splendido giorno.
  9. I fiori. Tra soluzioni originali e varietà di tendenza, i fiori sono una dichiarazione di stile e di colore per gli addobbi durante la cerimonia, il bouquet e i centrotavola. A questi si possono abbinare anche il tableau e i nomi sui tavoli.
  10. L’animazione. Una band per musica dal vivo, un dj, ma anche l’animazione per i più piccoli o dei fuochi d’artificio, sono tante le idee, l’importante è scegliere quella più adatta in base al tipo di matrimonio, agli invitati e al budget.
  11. Il fotografo. In molti oggi scelgono di affidarsi agli amici per foto più spontanee, ma un buon fotografo è importante per immortalare in maniera professionale i momenti più belli e soprattutto unici delle nozze.
  12. La lista di nozze. Per il regalo in tanti optano per una lista di nozze con elettrodomestici o casalinghi, mentre chi già da tempo vive insieme preferisce la lista di nozze presso un’agenzia di viaggi, dove gli invitati possono versare una quota per acquistare il viaggio della luna di miele.
  13. I testimoni e gli invitati. Non è mai facile scegliere i testimoni e fare la lista con gli invitati. In base al budget e alla location è possibile che alcuni vengano esclusi: in molti in questo caso fanno una piccola festa a parte con chi non parteciperà al giorno delle nozze. Le partecipazioni vanno spedite per tempo, chiedendo una risposta entro un tempo ragionevole per chiudere la lista degli invitati e comunicarne il numero al catering.
  14. Le fedi. Con un ragionevole anticipo vanno acquistate anche le fedi (spesso regalo dei testimoni), specialmente se si desidera aggiungere un’incisione, cosa che richiede un po’ di tempo.
  15. La prova trucco e acconciatura. Tra gli step importante prevedere anche una prova di trucco e acconciatura, per essere sicure che siano come volete.
  16. L’addio al nubilato e al celibato. Infine, ci si diverte e ci si rilassa con le amiche poco prima delle nozze con l’addio al nubilato e al celibato: a organizzarli separatamente, però, stavolta non pensano gli sposi ma i rispettivi testimoni di lui e di lei.