È sempre più difficile condurre una dieta sana a causa di impegni di lavoro e poco tempo a disposizione che inducono a consumare il cibo fuori casa, accontentandosi di ciò che si trova in giro, magari presso i comodi e veloci fast food, piuttosto che ai rivenditori di pizza al taglio sparsi in ogni angolo delle città, che i corner shop all’interno dei centri commerciali.

Ma la maggior parte dei menù proposti da questi luoghi, sono a base di alimenti proibiti per una vita sana e regolare, perché pieni di grassi e calorie difficili da digerire e da smaltire anche con 3 ore di corsa campestre: molti di essi sono sottovalutati, come ad esempio i famigerati milk shake e gli smoothies che sembrano avere un aspetto “light” per la presenza di frutta e yogurt, in verità celano un apporto calorico molto alto per una quantità considerevole di zuccheri, dannosi per il {#benessere} dell’organismo: ben 1.044 calorie concentrate con 35grammi di grassi e 120 grammi di zuccheri, una vera bomba atomica, che non sazia.

Tante persone, invece di scegliere il solito caffè 100% arabica al bar o alla macchinetta automatica, optano per le nuove ricette gustose a base di topping tra cui panna, creme, cacao, e cereali, lievitando le calorie a oltre 510 per una sola tazzina, di cui 19 grammi di grassi, 59 grammi di zucchero, e addirittura 300 mg di sodio. Addirittura se si intende gustare un caldo e sfizioso hot dog, è bene sapere che da solo contiene la metà del limite massimo giornaliero di grassi e sodio: 610 calorie con 1.150 mg di sodio.

Tutte le tipologie di fritture anche quelle di verdure come gli anelli di cipolla, sono invitanti ma estremamente dannose per la circolazione sanguigna e i reni, inoltre contengono un esagerato apporto calorico pari a ben 2.130 calorie per uno scarso valore nutrizionale.

Anche una porzione di pizza può contenere 1.480 calorie con una quantità esagerata di sodio (3.680 mg), se nell’impasto c’è lo strutto e se il condimento presenta molti grassi (come formaggi, bacon, uova, insaccati) invece della classica e più sana margherita.

Molti snack, come le patatine fritte, sono sconsigliati se si decide di seguire una dieta ipocalorica, specialmente la variante alla panna acida e cipolle che raggiungono 240 calorie con una presenza di 16.5grammi di grassi e 345 mg di sodio.

Se si pensa di fare un tramezzino leggero con insalata, usando due fette di pane bianco morbido, è bene cambiare idea se non si voglio assumere ben 220 calorie con 420 mg di sodio: il pane rappresenta un alimento base della piramide nutrizionale, e i dietologi consigliano di acquistare sempre la variante integrale, ricca di proprietà benefiche e di fibre. Per la stessa ragione è importante evitare tutte quelle varianti di cereali per la mattina da consumare con una tazza di latte, come le palline al cioccolato, o quelle ripiene, che possono regalare al corpo 160 calorie aggravate da 3 grammi di grassi e oltre 12 grammi di zuccheri.

Per non parlare delle barrette energetiche in cui si concentrano oltre 240 calorie con 45 grammi di carboidrati. I medici nutrizionisti consigliano sempre di consumare alimenti freschi di stagione come frutta e verdura, bandendo completamente dalle possibilità di scelta cibi precotti, surgelati come le zuppe, e i secondi già pronti che, oltre alla scarsa qualità di gusto, possono arrivare a 140 calorie formate da 10 grammi di grassi 580 mg di sodio per porzione.

Fonte: Health