Ci sono dei trattamenti estetici da evitare in estate, perché assolutamente controindicati o perché necessiterebbero accorgimenti specifici in questo periodo. Il sole e il caldo, infatti, li influenzano in maniera negativa.

Ogni regione ha il suo clima e la popolazione segue abitudini di esposizione al sole differenti. In linea di massima, però in estate la medicina estetica, le cure per il corpo e i trattamenti estetici si riducono.

Da un lato l’esposizione solare può portare alla formazione di macchie post trattamento, dall’altro le temperature più elevate in alcuni casi possono accentuare le reazioni di gonfiore e rallentare i tempi di recupero post trattamento.

Ecco quali sono i trattamenti estetici da evitare in estate.

  • I trattamenti controindicati nel periodo estivo sono quelli fotosensibilizzanti che reagiscono alla luce intensa del sole estivo aumentando il rischio di formazione di macchie cutanee.
  • Particolare attenzione va, quindi, rivolta ai trattamenti laser come la luce pulsata (specialmente nei fototipi più scuri che producono molta melanina) e nei trattamenti esfolianti come particolari tipologie di peeling.
  • Soprattutto i peeling chimici sono da sconsigliare ed è essenziale la protezione solare e l’assunzione di preparatori per evitare i danni da foto-danneggiamento.
  • Bisogna fare molta attenzione alle cicatrici fresche degli interventi di chirurgia estetica, che non devono essere esposte direttamente al sole per due o tre mesi, pena il rischio di iper pigmentazione, cioè la possibilità che assumano colorazioni scure indesiderate, e una guarigione più lenta.
  • Se si deve andare al mare, in questi casi è meglio dunque utilizzare un filtro, come ad esempio una maglietta o un vestitino, e dei solari ad altissima protezione, da riapplicare ogni due ore con uno spessissimo strato e in ogni caso dopo ogni bagno al mare.
  • È inoltre consigliato evitare profumi e deodoranti alcolici.
  • Ad ogni modo, al termine di ciascun trattamento è indispensabile seguire dettagliatamente le indicazioni del medico per proteggere la pelle da brutte sorprese.