Se avete deciso di sposarvi, e magari avete già scelto una data per il 2018 o giù di lì, dovete assolutamente conoscere quali sono le regole e i tempi per organizzare un matrimonio.

Naturalmente anche le persone che fino a questo momento sono state poco interessate all’argomento sanno che ci si dovrà occupare di una serie di cose che a volte può apparire infinita: la scelta del tipo di cerimonia e del luogo, la scelta degli invitati, della location con relativo pranzo o rinfresco, del vestito da sposa, del bouquet e dei fiori, delle bomboniere, delle decorazioni, dei centrotavola, dei tableau, dei nomi sui tavoli e dell’intrattenimento, nonché di fare tutto con idee originali che rendano l’evento speciale.

Tuttavia ci sono delle regole generali che non possono essere mai trascurate, di qualsiasi tipo di matrimonio si tratti, e dei tempi per organizzare le nozze di cui tenere conto affinché ogni dettaglio possa essere curato e affinché non si arrivi al grande giorno con il timore che qualcosa non sia pronto o che possa andare storto.

Vediamo, allora, quali sono le regole e i tempi per organizzare un matrimonio.

Le regole per organizzare un matrimonio

  • Effettuare sopralluoghi e prove. Importante è non fidarsi di foto o pareri altrui, ma constatare tutto di persona. Anche se avete poco tempo, quindi, visitate il luogo della cerimonia, la location del pranzo, del servizio fotografico, provate i piatti proposti dal catering e andate ascoltare il dj o la band che avete scelto per l’intrattenimento. Tutto questo vi permetterà di evitare molti problemi o di trovare soluzioni rapide a quelli che si presenteranno.
  • Pensare agli invitati. Quando organizzate il matrimonio dovete pensare sì alla felicità degli sposi, ma non dovete mai perdere di vista la comodità e il divertimento degli invitati, perché è in gran parte dalla loro soddisfazione che dipende la riuscita del matrimonio. Quindi prevedete sempre punti di appoggio e di ristoro per loro nelle fasi del matrimonio, luoghi all’ombra in estate e al caldo in inverno.
  • Non credere di poter fare tutto da sole. Nonostante i matrimoni fai da te siano molto in voga, anche perché permettono di risparmiare, sappiate che fare tutto da sole è quasi impossibile. Questo non vuol dire che dovrete necessariamente appoggiarvi a un wedding planner, ma comunque sarà il caso di trovare un gruppo di persone fidate, tra lo sposo, i familiari o le amiche, che vi consiglieranno, che vi accompagneranno in giro e potranno fare le vostre veci.
  • Affidarsi a degli esperti. Al di là del wedding planner, che è sempre la soluzione migliore se si desidera un matrimonio perfetto, se si ha poco tempo e un budget adeguato, ogni settore ha i suoi esperti, dalla sarta di atelier per l’abito al fioraio per le composizioni. Affidarsi a loro vuol dire poter ascoltare il parere di un professionista che non è al primo matrimonio, e dunque conosce tutti i segreti di questo evento.
  • Prendersi del tempo per rilassarsi prima del sì. Importante regola da rispettare: non arrivate agli ultimi giorni prima del matrimonio con ancora mille cose da fare, ma cercate di preparare tutto per tempo e lasciarvi qualche giorno di tranquillità per voi, per il relax e la routine di bellezza della sposa. Arrivare al matrimonio molto stressate è il modo peggiore per godervelo.
  • Conoscere i tempi per organizzare un matrimonio. Basilare, per organizzare tutto al meglio, conoscere i tempi per ogni cosa. Ci sono infatti alcune cose che vanno fatte mesi prima, altre pochi giorni prima delle nozze. Conoscerle vi permetterà di tenerle sotto controllo e non cedere al panico e all’ansia.
Galleria di immagini: Le migliori location per matrimoni, le foto

I tempi per organizzare un matrimonio

Ecco una breve guida ai tempi per organizzare un matrimonio, da cui ricavare un calendario con scadenze da rispettare. Inizialmente molte cose potranno essere modificate, quando però il giorno delle nozze si avvicina bisogna avere le idee ben chiare su ciò che si desidera.

  • Un anno prima: si decide la data e ci si informa presso la chiesa (perché può darsi sia necessario un corso pre-matrimoniale) o presso il comune.
  • 9 mesi prima: individuate il budget previsto, iniziate a cercare la location e controllate se avete tutti i documenti necessari alle pubblicazioni in comune.
  • 8 mesi prima: se avete individuato la location potrete versare la caparra; la sposa potrà iniziare a pensare all’abito, mentre insieme la coppia può stilare la lista dei testimoni e degli invitati.
  • 6 mesi prima: potete iniziare a pensare ad alcuni dettagli della cerimonia, ai canti in chiesa, ai fiori, agli addobbi, al fotografo, alle partecipazioni, alle bomboniere e anche alla lista di nozze, luna di miele inclusa, visto che spesso ormai la lista di effettua proprio nell’agenzia di viaggi.
  • 3 mesi prima: terminate tutte le operazioni in ballo e i relativi pagamenti (abito da sposa, partecipazioni, fiori) e informatevi su documenti e vaccinazioni per il viaggio di nozze.
  • 2 mesi prima: ordinate le fedi; ultimate i compiti di testimoni e amici e parenti per esempio per le letture in chiesa e la guida dell’auto della sposa; pensate a trucco e acconciatura della sposa; definite l’alloggio per la prima notte di nozze e spedite le partecipazioni (con le conferme potrete comunicare al catering il numero preciso degli invitati).
  • 1 mese prima: se potete effettuate un ultimo sopralluogo in chiesa, in comune e nella location del pranzo; ritirate le fedi e i vestiti.
  • 2 settimane prima: chiudete la lista degli invitati e individuate gli amici che organizzeranno l’addio al nubilato e al celibato, affinché possano sentirsi tra loro.
  • Qualche giorno prima: controllate mentalmente tutti i dettagli per essere sicure che non sia sfuggito nulla e pensate alle ultime cose pratiche, come cosa farete dopo le nozze (se partirete subito dovete preparare documenti e valige), chi vi riporterà a casa etc. Poi rilassatevi e godetevi i festeggiamenti e il vostro matrimonio.