L'{#estate} può essere il momento ideale per concedersi una pausa all’insegna del {#benessere} con l’obiettivo di tornare in forma attraverso le tecniche delle terapie alternative, e le ultime novità proposte dai migliori centri benessere sparsi in giro per l’Italia; il consiglio è quello di creare un viaggio di bellezza visitando le località che ospitano i centri più organizzati.

Con il termine “terapie alternative” si determinano tutte quelle cure che rientrano nella fascia della medicina naturale, spesso ispirate ad antiche tradizioni e rituali religiosi ancestrali, che propongono rimedi preventivi attraverso l’uso dei frutti della natura.

Molte di queste pratiche rientrano nella così detta medicina olistica, che pone come obbiettivo il perfetto equilibrio tra spirito, mente e corpo, come l’agopuntura, tecnica dell’antica medicina cinese, per stimolare il sistema immunitario contro il dolore, la {#depressione} e la pressione alta attraverso l’utilizzo di aghi per ristabilire il corretto flusso energetico del corpo, agendo in punti (chiamati meridiani) collegati all’organo da curare.

Un’altra pratica alternativa dell’antica medicina cinese è la Moxa: si tratta di un metodo per curare soprattutto dolori lombari o problemi alle articolazioni e viene praticata con l’uso di una pianta, l’Artemisia Vulgaris, manipolata a forma sferica o conica, di seguito appoggiata in corrispondenza dei meridiani, quindi accesa e infine lasciata “bruciare” fino al completo spegnimento.

Se si soffre di torcicollo, dolori di schiena, lombalgia, sciatica e cefalea, si possono trovare giovamenti con almeno un paio di sedute di chiropratica secondo il metodo di Daniel David Palmer: è una tecnica basata unicamente sulla manipolazione della colonna vertebrale, al fine di riportare l’equilibrio e combattere il dolore. Ci sono una serie di soluzioni dolci per chi vuole allontanare lo stress e i pensieri dal lavoro, come l’aromaterapia, la cristallo terapia e la musicoterapia.

L’aromaterapia distende la mente con una serie di massaggi sul corpo eseguiti con oli essenziali e piante aromatiche attraverso la sollecitazione dell’olfatto: è scientificamente provato che il cervello, stimolato da un’essenza, accende le terminazioni nervose che regolano il sistema ormonale; la cristallo terapia è un metodo per riequilibrare l’energia dei centri energetici del corpo chiamati anche chackra attraverso l’applicazione dei minerali direttamente sul corpo che agiscono con delle frequenze che entrano in risonanza con l’organismo e ciò che lo circonda.

Il potere della musica è celebre per il trattamento di molte malattie oltre a malesseri di ogni tipo perché agisce sia a livello fisiologico che emotivo: ascoltare la musica reca effetti prodigiosi nell’organismo specialmente per quanto riguarda respirazione, ritmo cardiaco, circolazione e pressione sanguigna. La musicoterapia è estremamente utile nei casi di Alzheimer, anestesia, dislessia, handicap mentale, parto e malati oncologici visto la grande capacità di ristabilire un contatto profondo con se stessi.

Se la musica ha il potere di rilassare, la risata ha un effetto positivo sorprendente sul sistema immunitario perché riduce ansia e risveglia la produzione di analgesici naturali come le beta endorfine e le catecolamine oltre ad aumentare l’ossigenazione nel sangue: come dimenticare l’incredibile Patch Adams, il papà della comicoterapia, magistralmente interpretato da Robin Williams nel film della sua biografia uscito nel 1998? Proprio al grande terapeuta e al suo metodo rivoluzionario, si devono risultati straordinari sulla diminuzione della degenza ospedaliera calata del 50% e sulla riduzione dell’uso di anestetici calata del 20%.

L’omeopatia usa rimedi che provengono dal mondo vegetale, animale e minerale per riequilibrare l’intero organismo sofferente da stress, traumi e intossicazioni ambientali: è una terapia naturale scoperta dal medico tedesco Samuel Hahnemann, che ha come principio base la stimolazione della capacità di reazione del corpo con l’uso della stessa sostanza che causa i sintomi del malessere, agendo come un vaccino.

Dal mondo della fitoterapia sono stati scoperti per opera di Edward Bach, una serie di fiori (i famosissimi fiori di Bach) che hanno il potere di riequilibrare i modelli di reazione come paura preoccupazione, insufficiente interesse per il presente, ipersensibilità, disagio e disperazione, atteggiamenti eccessivi verso di sé e verso gli altri. Le essenze floreali di Bach sono capaci di rinnovare l’organismo attraverso l’equilibrio ristabilito tra emozioni e sentimenti.

Nei centri benessere la terapia più praticata è quella con l’acqua chiamata anche idroterapia: bagni o docce calde e fredde hanno il potere di rilassare o tonificare il corpo. C’è una tipologia di bagno che non viene praticato con l’uso dell’acqua bensì del fieno, chiamato anche fitobalneoterapia: dona un senso di benessere fisico dovuto all’azione rilassante portata dal calore intenso delle erbe con principi attivi e dal ricambio idrosalino indotto dalla sudorazione. Il bagno di fieno è utile in caso di artrosi, infiammazioni articolari post-traumatiche, psoriasi, spondiloartrite, per chi soffre di dolore cronico della colonna vertebrale, nella sindrome del tunnel carpale, in spasmi muscolari e artrite.

Lo Spicy Wellness è una novità assoluta nelle Spa, come dichiara Italyspahotels, che prevede l’uso delle spezie per ritrovare il benessere; queste vengono utilizzate per il trattamento del corpo con bagni aromatici, maschere, impacchi e massaggi, per tonificare, stimolare la circolazione sanguigna o rilassare le articolazioni. Le spezie usate sono la cannella, il cacao, la curcuma, il cardamomo, il pepe, la vaniglia, il peperoncino, il curry e lo zenzero: ognuna di esse apporta un miglioramento diverso contro la cellulite, le rughe, e il rilassamento cutaneo.