Giocare a lavarsi i denti può essere un’idea divertente per abituare tuo figlio alla quotidiana igiene dentale.

*Giochiamo a chi si lava meglio i denti!!!

Il rituale dell’igiene orale può diventare un gioco: basterà mettervi vicino allo specchio del bagno. Mamma o papà con il proprio spazzolino che fanno una sorta di gara invogliano il piccolo a fare le stesse cose che vede fare ai genitori. Per stimolarlo puoi dire: ”Ora vediamo chi si lava meglio i denti!”. La competizione fa crescere la curiosità e attira l’interesse del piccolo. Sfrutta questi due fattori per distogliere l’attenzione dal lavaggio per sé.

*Facce buffe allo specchio!

Fa’ in modo che il tuo bambino si guardi allo specchio per ridere delle espressioni divertenti che si fanno mentre ci si lava i denti. Potresti intanto parlargli del suo personaggio preferito: ricordagli qualche battuta del cartone animato dicendogli che anche il suo personaggio preferito si lava sempre i denti.

*”Lavami tu i denti!”

Digli che, se vuole, può lavare prima i denti a te se ti lascerà fare lo stesso con lui. Sarà incuriosito di farlo guardandoti la bocca. A cinque anni avrà una buona padronanza dei propri gesti e potrà così usare uno spazzolino con il manico grande e l’impugnatura antiscivolo. Dagli otto anni in poi, grazie all’autonomia maturata anche a scuola, il bambino sarà capace di spazzolarsi i denti da solo e con regolarità. Dovrai solo verificare che segua la corretta igiene orale.

Comunque, due consigli:

Scegli bene lo spazzolino di tuo figlio e sta’ attenta a scegliere un dentifricio che abbia un sapore gradito al tuo bambino. Gli spazzolini per bambini hanno caratteristiche specifiche in base all’età. Infatti, sono studiati con testine per denti che cambiano, impugnature per mani che crescono, disegni e personaggi preferiti che trasformano il lavaggio in un momento piacevole.

Per quanto riguarda il sapore del dentifricio, in genere quello preferito dai bambini ha un buon gusto alla frutta: alla menta o alla fragola, un dentifricio da…mangiare!!!