Quando si desidera iniziare una dieta, può essere utile valutare quante calorie bisogna bruciare al giorno per dimagrire davvero.

Molto spesso infatti si rischia di sottoporsi a un regime alimentare proibitivo senza poi di fatto riuscire a smaltire i chili di troppo. Il segreto per la riuscita della dieta è infatti trovare il giusto equilibrio tra calorie assunte e peso da perdere.

In che modo? In linea di massima si può affermare che per perdere un chilo di peso corporeo bisognerebbe bruciare 7000 calorie in una settimana: perdere un chilo in meno di sette giorni, infatti, potrebbe essere rischioso per la salute, senza contare che le diete veloci sono spesso quelle che non garantiscono di mantenere i risultati raggiunti a lungo.

Si tratta di circa 1000 calorie da bruciare al giorno, può sembrare moltissimo e può spaventare, tuttavia si tratta di un obiettivo assolutamente raggiungibile per la maggior parte delle persone. L’importante però è rispettare alcune regole fondamentali che riguardano l’alimentazione e l’allenamento. Ecco gli aspetti da tenere a mente per riuscire a bruciare 1000 calorie al giorno.

  • Attività fisica. Per perdere peso è necessario che le calorie assunte siano inferiori alla quantità di calorie bruciate. L’attività fisica è dunque la strategia migliore per creare il deficit calorico indispensabile per smaltire i chili di troppo. Non serve andare in palestra per 3 ore al giorno, anche una corsa di mezz’ora ogni giorno può essere una buona alleata.
  • Addio, pigrizia. Oltre alla classica attività fisica, per centrare l’obiettivo di bruciare 1000 calorie al giorno, bisogna sfruttare i benefici di piccoli ma utilissimi stratagemmi. Stare in piedi invece che seduti, per esempio, aiuta a bruciare calorie. Non solo, scegliere le scale e rinunciare all’ascensore è un altro trucchetto validissimo, così come abbandonare  macchina e bus per muoversi a piedi.
  • A tavola. Naturalmente, per dimagrire, l’attività fisica deve essere associata alla giusta alimentazione. Muoversi molto per poi buttarsi sul cibo credendo di poterlo fare senza conseguenze è uno dei principali errori che portano al fallimento della dieta. La scelta migliore, spesso, è quella di rivolgersi a un nutrizionista o a un dietologo che possa fornire uno schema alimentare ad hoc per perdere i chili di troppo in base all’indice di massa corporea, ma anche in base allo stile di vita. In linea di massima, bisognerebbe comunque puntare su una dieta dimagrante che si anche un’alimentazione sana e nutriente, priva di grassi e basata soprattutto su frutta, verdura, cereali  e molta acqua.