Il fitness è fondamentale per bruciare calorie. L’attività fisica deve essere sempre praticata: un corpo attivo, infatti, è in grado di consumare più energia di un corpo fermo e sedentario, ma per bruciare la giusta quantità di calorie, facendo la giusta attività fisica, è indispensabile basarsi sul proprio peso.

Sessanta minuti sono, di solito, il tempo che dedichiamo all’attività fisica. Ma quante calorie si bruciano in un’ora di fitness? La risposta dipende da due variabili: il peso e il tipo di attività fisica svolta. Sono essenzialmente due i tipi di attività maggiormente eseguite, quelli aerobici e quelli di resistenza. L’attività aerobica può essere ad alta e a bassa intensità. L’attività aerobica ad alta intensità è rappresentata dalla corsa o dalla danza, mentre quella a bassa intensità può essere la camminata o il nuoto. Tra gli esercizi di resistenza, invece, si possono includere il sollevamento pesi o l’arrampicata.

La corsa rappresenta una delle modalità privilegiate attraverso cui fare fitness: non si hanno vincoli d’orario e non si è costretti a spendere soldi in una palestra. Inoltre, con l’abbigliamento e le scarpe giuste, è un’attività che tutti possono fare, purché non si abbiano particolari problemi ortopedici.

In un’ora, con la corsa, si possono arrivare a perdere anche 1000 calorie: tuttavia, questo numero non è certo e dipende da quanti chilometri si sono percorsi e dal proprio peso corporeo. Esiste una formula matematica per capire quante calorie si sono effettivamente perse correndo per un’ora. Di solito, a ogni chilometro percorso di corsa si perde una caloria per ogni chilogrammo di peso. Basta fare una semplice moltiplicazione per i chilometri percorsi e si saprà con certezza quante calorie si sono perse in quella precisa ora.

Senza ricorrere alla calcolatrice, immaginiamo una persona che pesi circa 70/80 chili: può perdere circa 500 calorie in un’ora di attività aerobica ad alta intensità e può perdere, invece, circa 350 calorie in un’ora di attività aerobica a bassa intensità.

Nuotare permette di perdere sino a 430 calorie in un’ora, mentre sciare appena 310. Una delle attività che brucia meno calorie è il tai chi, mentre una di quelle che più permette di perdere calorie, assieme alla corsa, è il salto con la corda.

Ovviamente, all’aumentare del peso, aumentano anche le calorie perse. Dopo aver fatto il piccolo calcolo matematico e aver stabilito quante calorie si sono perse in un’ora, è possibile crearsi una dieta su misura. Se si perdono molte calorie correndo, allora si potrà usufruire anche di una dieta da 2000 calorie: importante è sempre mangiare prodotti genuini, variando bene l’alimentazione e bevendo molta acqua.

Fonte: Mayoclinic