L’IMU, l’imposta municipale sugli immobili, è stata pagata e finalmente sono arrivate le stime dei CAF che ci dicono, realmente, quanto ci è costata la nuova tassa sugli immobili.

Finora, infatti, c’erano state solo statistiche che indicavano, in linea di massima, gli importi per ogni città, adesso, invece, sappiamo quanto abbiamo pagato.

Secondo gli ultimi dati gli italiani hanno pagato, mediamente, 84 euro per la prima rata dell’Imu sulla prima casa e arriva fino a 161 per la seconda. Non una grande somma, ma sicuramente si tratta di un importo che può mettere in difficoltà chi già a fine mese deve far quadrare diversi conti e che non aveva certo bisogno di sborsare altri soldi. E ricordiamo sempre che si tratta di una prima tranche di pagamento e che entro la fine dell’anno ne andranno versare altre due o tre (in base al metodo di pagamento prescelto).

A soffrire di più della nuova imposta sono state le grani città, con Roma che la fa da padrona, con una prima rata di 164 euro che equivale al 102% rispetto alla media nazionale. Seguono Bologna (140 euro – +67%), Genova (107 euro; +27%) e Napoli (105 euro; +25%). A Milano i contribuenti hanno invece pagato in media 99 euro per la prima casa (+18% rispetto alla media nazionale).