Quarto Grado torna a parlare del giallo di Avetrana. Dopo la querelle scoppiata sull’intervista che Michele Misseri ha rilasciato a Ilaria Cavo per Matrix, si torna a parlare proprio di Misseri, sul quale vengono gettate nuove e sinistre luci, stavolta da parte di un membro della sua famiglia che finora si era pronunciato poco.

Si tratta di Valentina Misseri, che ha affermato in un intervento che il padre potrebbe suicidarsi. Perché? Secondo Valentina, Misseri è stato l’unico assassino della cugina Sarah Scazzi, brutalmente uccisa lo scorso agosto e che non ha trovato ancora giustizia.

Galleria di immagini: Michele Misseri scarcerato

E il fatto che gli inquirenti si stiano rivolgendo altrove, cioè indagando sui ruoli si Cosima Serrano e Sabrina Misseri, potrebbe inquietare ancora di più Michele Misseri, il quale potrebbe trovare una soluzione nel suicidio. Certo è che se Misseri si suicidasse, anche se sembra poco attendibile, le indagini si farebbero ancor più difficili.

Tuttavia, sembra quasi che nelle ultime trasmissioni televisive si vogliano scagionare le donne Misseri, attualmente in carcere. Michele Misseri aveva rilasciato un’intervista in cui si addossava la colpa dell’omicidio e ripeteva quello che aveva fatto nel momento di uccidere la piccola ragazza bionda, che ancora sorride nelle foto di repertorio.

Che l’opinione pubblica sia orientata a incolpare il capofamiglia, peraltro reo confesso, non ci sono dubbi: ma la responsabilità è tutta sua? È questo che il giornalismo, che spesso ha aiutato a risolvere anche casi molto complessi, dovrebbe aiutare a capire, oltre al ruolo degli inquirenti.