Una volta, il varietà era molto più ricco di balletti. Negli anni ’80, in particolare, esisteva un gusto spiccato per le coreografie e il ballo in costume. Gusto che, con il passare degli anni, è andato via via scemando. Oggi, al ballo, tra talent e altri programmi, non è riservata più l’attenzione di un tempo: le trasmissioni sono più specifiche e nei varietà non c’è ampio spazio a questa forma d’arte pop.

Nel nostro modo di vedere le cose, però, gli anni passano, ma le ballerine della TV restano sempre giovani. Parliamo di quelle che si sono distinte nell’immaginario collettivo, ossia Raffaella Carrà, Heather Parisi e Lorella Cuccarini. Della Carrà è attesissimo il ritorno in TV. Forse perché, nella storia della televisione, ha saputo coniugare divertimento, canzoni orecchiabili, buoni sentimenti e un’eleganza senza pari.

La neomamma Heather Parisi non tornerà invece sul piccolo schermo. Scoperta da Pippo Baudo, partecipò a molte trasmissioni, interpretando in particolare le siglie di apertura: la sua snodatezza nel ballo è rimasta proverbiale. Qui la vediamo nella sigla di “Fantastico 2“, mentre canta e balla il suo pezzo più conosciuto “Cicale“.

Lorella Cuccarini, invece, attualmente è la gran signora della domenica a Domenica In. Ritornata sul piccolo schermo di recente, aveva avuto numerosi successi teatrali negli anni, tra cui l’ultimo, una piece musicale in cui appariva nuda con addosso solo una chitarra. Qui sotto il filmato di una sigla passata alla storia, quella del programma “Odiens” di Antonio Ricci, in cui cantava e ballava “La notte vola“.