La Rai, come è noto, non naviga in acque sicure da qualche tempo, tanto è vero che è stato necessario chiamare Fiorello per rialzare gli ascolti. Così il Consiglio di Amministrazione, su proposta del direttore generale Lorenza Lei, ha varato una serie di interventi per porre rimedio allo stato di declino in cui versa la televisione pubblica.

Si tratta di una manovra che porterà in Rai circa 85 milioni di euro e che sarà seguita da altre misure previste per il 2012. Come si evince da una nota dell’azienda, quello di Lorenza Lei è un piano che prevede un forte ridimensionamento all’estero della rete pubblica italiana, unito a un programma di dismissioni di immobili.

Galleria di immagini: Vertici RAI

«Più in particolare, in quest’ottica si è valutato di: rafforzare l’offerta all-news della Rai attraverso l’integrazione delle testate giornalistiche Rai News e Televideo al fine di creare un polo in grado di competere più efficacemente nel settore dell’informazione di flusso nei suoi vari formati (testo, immagini e video) e sulle differenti piattaforme distributive (tv, teletext, Web e device connessi); ottimizzare, seguendo le esigenze editoriali, la presenza all’estero con la negoziazione di un accordo strategico con un’importante agenzia che opera in maniera capillare nelle varie zone del mondo e che fornirà il supporto logistico ai corrispondenti e a tutti gli inviati delle nostre testate mantenendo le corrispondenze di Berlino, Cairo, Gerusalemme, Londra, New York e Washington, Parigi e Pechino.»

Al di là del gergo tecnico utilizzato dalla nota Rai, si capisce come il piano preveda un’azione di risparmio che va a colpire in maniera determinante le redazioni estere che dovrebbero passare dalle attuali 15 a 10, nonché una drastica riduzione dei corrispondenti esteri che dovrebbero diventare 15 dagli attuali 26.

Al piano di tagli di Lorenza Lei, viene affiancato anche uno di contenimento dei costi che prevede esternalizzazione di alcuni servizi e accorpamento di varie testate giornalistiche.

Fonte: La Repubblica