La Rai non trasmette la conferenza stampa di Mario Monti per la presentazione della Manovra Finanziaria. Scelta operata solo dalla TV pubblica e da Mediaset, mentre La7 e SKY, così come Radio1, seguono in diretta le spiegazioni al nuovo provvedimento del Governo per far uscire l’Italia dalla situazione di crisi finanziaria.

Spazio all’interno dei telegiornali, in onda anche un’edizione speciale del Tg1 di Augusto Minzolini con il Consiglio dei Ministri ancora in corso, mentre è stata praticamente ignorata dalla Rai la successiva spiegazione pubblica del provvedimento da parte dei ministri di Mario Monti. Viale Mazzini ha trasmesso l’intero “passaggio” su RaiNews, ma questo non ha tuttavia evitato che divampassero le polemiche.

Galleria di immagini: Vertici RAI

La visione di RaiNews ricordiamo è affidata al sistema di trasmissione digitale terrestre, una tecnologia non ancora obbligatoria in tutte le regioni e che quindi non può essere dichiarata pienamente sostitutiva del corrispettivo analogico. Roberto Rao, commissione di Vigilanza Rai, affida la sua protesta contro l’operato della TV pubblica a Twitter:

«C’è qualcuno in Viale Mazzini? Perché per vedere la conferenza stampa di Monti (la più attesa dell’anno) chi paga il canone deve guardare La7, o SKY?».

Mentre Rodolfo De Laurentiis, consigliere Rai, ai microfoni dell’agenzia Agi esprime il suo sostegno alla protesta:

«Condivido le proteste dei telespettatori per la mancata diretta sulle reti Rai della conferenza stampa del presidente del Consiglio e dei ministri sulle misure adottate. L’informazione della Rai dev’essere sempre all’altezza dei bisogni dei cittadini. Le strutture preposte all’informazione e anche le reti avrebbero dovuto agire diversamente».

Fonte: Giornalettismo