Alta definizione, 3D, Web TV e il lancio di diversi nuovi canali tra cui alcuni in arrivo tra pochissimo. Sono questi i piani della Rai per un futuro che vedrà sempre più forte la concorrenza tra i vari broadcaster anche e soprattutto grazie alle nuove opportunità aperte dalla tecnologia digitale.

Si è parlato di tecnologia ma non solo alla tavola rotonda organizzata presso la sede di Viale Mazzini e a cui hanno presenziato il presidente Paolo Garimberti e il direttore generale Mauro Masi con altri volti noti del settore.

Le opportunità per lo sviluppo e l’ampliamento dell’offerta Rai, tra l’altro rigorosamente gratuita, arriveranno dalla diffusione del digitale terrestre e del satellite, oltre che dal ruolo sempre più importante che Internet occupa nel mondo dell’intrattenimento domestico.

Così Mauro Masi ha spiegato ai presenti i progetti Rai del futuro:

Sarà cruciale per le aziende radiotelevisive per l’introduzione di nuovi servizi e tecnologie: il piano di sviluppo degli investimenti tecnologici Rai si caratterizza per l’impegno sulla diffusione digitale terrestre e satellitare, per l’avvio dell’Open Internet TV, per il lancio dell’offerta TV in Alta definizione, per la graduale evoluzione della infrastrutture.

In arrivo nei prossimi anni ci saranno quindi alcuni progetti che vedranno la Rai protagonista nel campo della televisione 3D, così come nell’alta definizione (anche quella in altissima definizione), mentre sarà rafforzata maggiormente la già ricca offerta presente sul Web e disponibile sul sito Rai.tv.

Tutto questo sarà però legato a un piano valido per i prossimi tre anni. Nell’immediato le novità Rai vedranno invece l’esordio di alcuni nuovi canali che saranno disponibili sul digitale terrestre e probabilmente anche su TivùSat, la piattaforma satellitare gratuita realizzata in collaborazione con altri operatori.

Le prime novità riguarderanno Rai Sport +, il quale, dal prossimo 18 maggio, lascerà il posto a due nuovi canali: Rai Sport 1 e Rai Sport 2, mentre in seguito è previsto l’arrivo di un nuovo canale (probabile nome Rai Movie) dedicato a film e telefilm che andrà in sostituzione di Raisat Cinema. Infine, in autunno, dovrebbe arrivare Rai 5, diretta derivazione di Raisat Extra che andrà a sostituire. Cambieranno invece nome Raisat Premium e Raisat Yoyo, per cui dovrebbe sparire la dicitura “Raisat” per lasciare il posto a Rai Premium e Rai Yoyo.