C’è grande attesa per l’evento del prossimo 25 marzo al Paladozza di Bologna, che ospiterà “Rai per una notte“, manifestazione che riunirà tutto il cast di Annozero dopo la sospensione a causa della par condicio, più un ospite d’eccezione da tempo lontano dalla TV, il comico Daniele Luttazzi.

La conduzione della serata è affidata, naturalmente, a Michele Santoro, accompagnato dall’immancabile Marco Travaglio e dal vignettista Vauro. Tra gli ospiti anche Giovanni Floris, altro giornalista “in vacanza” per ragioni di par condicio.

Ha declinato l’invito, invece, Adriano Celentano: il cantante ritiene che la sua presenza all’evento possa essere deformata dai media italiani, su cui, a suo avviso, non c’è copertura democratica. Questo almeno nelle parole della conferenza stampa pronunciate dallo stesso Santoro:

Sono felice che l’ospite più atteso e più importante sarà quello più proibito e osteggiato dal sistema, Daniele Luttazzi. Il sito di “Rai per una notte” è già stato preso d’assalto da 50.000 persone e l’evento di Bologna costa 130.000 euro: abbiamo bisogno di 50.000 italiani che ci diano 2,5 euro, e prima faremo più grande sarà la risposta contro la censura. L’appuntamento è una manifestazione politica e di parte, se fosse di tutti avremo Berlusconi insieme a noi a battersi per la libertà di informazione.

La manifestazione è promossa da FNSI e sarà una sorta di Annozero senza politici, ma davanti a un massimo di 6.000 persone, dato che tanti sono i posti disponibili.