Rai.tv, il portale televisivo targato Rai, riscuote un grandissimo successo di pubblico e investitori. Nei primi 8 mesi del 2009, la Web TV si è affermata in Europa per la varietà di contenuti, raddoppiando utenti ed entrate pubblicitarie.

Grazie alla diffusione in streaming dei canali del digitale terrestre e alle Web TV tematiche, Rai.tv è riuscita ad aumentare, rispetto all’agosto 2008, del 300% i contenuti disponibili e del 75% gli utenti. Di pari passo l’afflusso della raccolta pubblicitaria: grazie alle 21 milioni di visualizzazioni dell’ultimo trimestre, gli investitori possono contare su un sicuro target pubblicitario, concentrato nella fascia d’età dai 30 ai 40 anni.

Attualmente, oltre ai canali generalisti Rai, si possono seguire in streaming le dirette di Rai4, Rai Storia, Rai Gulp, Rai Sport, Rai Edu, Raisat Extra, Raisat Cinema, Raisat YoYo e Raisat Premium. In aggiunta, il portale presenta un fornitissimo archivio di tutte le migliori trasmissioni che hanno fatto la storia della televisione di stato.

Unico neo, la visione dello streaming obbliga all’installazione di Microsoft Silverlight, sistema decisamente meno diffuso rispetto a Flash di Adobe, standard di riferimento per la distribuzione di contenuti audiovisivi in rete.