Il weekend successivo alla festa del ringraziamento ha visto trionfare al box office statunitense il cinquantesimo lungometraggio d’animazione Disney “Rapunzel” con una stima di 21.5 milioni di dollari e un totale di 96.5 in 12 giorni di programmazione. La pellicola, infatti, sorpasserà molto presto i 104 milioni totalizzati dal precedente film Disney, “La Principessa e il Ranocchio”.

Harry Potter e i doni della morte“, inoltre, dopo due settimane di dominio incontrastato scende in seconda posizione con 16.7 milioni di dollari, ma continua a essere il lungometraggio di maggior successo della saga. Il primo capitolo del gran finale, infatti, ha già incassato in tutto il mondo la bellezza di 713.3 milioni in soli 17 giorni.

Un weekend importante anche per l’atteso film di Darren Aronofsky “Black Swan“: il discusso lungometraggio del regista di “The Wrestler” ha debuttato in limited release con un incasso totale di 1 milione di dollari.

L’unica nuova uscita a livello nazionale, invece, è “The warrior’s way” confuso action movie incentrato sulle avventure di un gruppo di Cawboy e Ninja. Il film ha conquistato solo la nona posizione raccogliendo l’irrisoria cifra di 3 milioni di dollari, mentre salgono in classifica “Burlesque“, il film musicale con Cher e Christina Aguilera, con 6.1 milioni e la commedia romantica di Edward Zwick “Love and other drugs” con 5.7 milioni di dollari.

Di seguito il video del backstage di “Rapunzel, l’intreccio della torre”.