Ieri a Los Angeles sono stati assegnati i famosi “Razzie Awards“, i “premi lamponi” che una giuria popolare, ogni anno, riconosce ai peggiori film e interpreti dell’anno precedente.

La cerimonia, arrivata alla sua 31ma edizione, ha visto il trionfo del film fantasy di M. Night Shyamalan, “L’ultimo dominatore dell’aria“. Il film ha vinto il premio come “Peggior film” del 2010, ma anche come “Peggior sceneggiatura”, “Peggior uso del 3D”, “Peggior regista” e “Peggior attore non protagonista” per Jackson Rathbone.

Galleria di immagini: Razzie Awards 2011

Per numero di premi, al secondo posto si attesta “Sex and the City 2“, che ha vinto sia quello per “Peggior attrice protagonista” riferito a tutto il cast, Sarah Jessica Parker, Cynthia Nixon, Kristin Davis e Kim Cattrall, sia quello di “Peggior sequel” e “Peggior adattamento cinematografico”.

Il premio come “Peggior attore” è stato assegnato, invece, a Ashton Kutcher, protagonista del film action “Killers” e della commedia romantica “Valentine’s Day”.

La peggior attrice non protagonista è invece Jessica Alba, per “The Killer Inside Me,” “Little Fockers,” “Machete” e “Valentine’s Day”.

A sorpresa, “The Twilight Saga: Eclipse” e i suoi protagonisti, Robert Pattinson, Kristen Stewart e Taylor Lautner, che avevano ricevuto il maggior numero di nomination, sono rimasti a mani vuote.

Di solito la cerimonia dei “Razzie Awards” finisce per essere deserta e i premi difficilmente vengono ritirati. L’anno scorso, invece, l’attrice Sandra Bullock ha partecipato alla cerimonia, dove è stata incoronata “Peggior attrice” per il film “All About Steve”, mentre il giorno seguente ha conquistato l’Oscar per “The Blind Side”. Quest’anno invece nessun attore o regista si è presentato per ricevere il premio.