Da oggi arriva nelle sale italiane il film d’animazione “Le avventure di Sammy – Il passaggio segreto” ideato, diretto e prodotto da Ben Stassen (“Fly Me to the Moon”, “Sos Planet”).

Sammy è una tartaruga marina che, poco dopo esser nata su una spiaggia della California, incontra e perde l’amore della sua vita, la piccola tartaruga Shelly. Nel corso dell’epico viaggio attraverso gli oceani che tutte le tartarughe compiono prima di tornare sulla spiaggia dove sono nate, Sammy affronta ogni tipo di pericolo nella speranza di ritrovare Shelly. Insieme a Ray, il suo migliore amico, Sammy scopre come gli esseri umani stiano avvelenando il pianeta. Un giorno però Sammy incontrerà nuovamente Shelly e potrà ritornare sulla spiaggia, dove è nato.

“Le avventure di Sammy” è un adorabile film per bambini sotto gli otto anni.

Nonostante il budget limitato, il film utilizza sapientemente il 3D per ricostruire il fondale marino, con i suoi vivaci colori e i suoi variegati abitanti. I più piccoli sicuramente resteranno affascinati dal viaggio che intraprenderanno, insieme alla simpatica tartaruga Sammy, nel magico mondo sottomarino.

Il film cerca anche di toccare diversi temi di sensibilizzazione ambientale. Così il petrolio inquina il mare a causa di un incidente di una grossa nave cisterna; GreenWarriors, il contrario di GreenPeace, difende la caccia alle balene. A parte qualche accenno, però, la pellicola non approfondisce o istruisce sul tema ambientale.

La stessa redenzione degli umani, un momento prima dediti a inquinare gli oceani e un attimo dopo pronti a salvare le tartarughe, risulta stucchevole e irritante, soprattutto per gli adulti.

Il film poi ha continui rimandi a un altro famoso film d’animazione, “Alla ricerca di Nemo”, senza però riuscire a eguagliare il capolavoro della Pixar.

“Le avventure di Sammy – Il passaggio segreto” è sicuramente il film d’animazione perfetto per le famiglie con bambini piccoli nel periodo natalizio.