Stanno tutti bene” è una commedia drammatica diretta e sceneggiata da Kirk Jones, che debutta nei cinema oggi 12 novembre. Remake dell’omonimo film di Giuseppe Tornatore del 1989, il film vede come protagonista Robert De Niro.

Frank Goode ha lavorato per tutta la sua vita in una fabbrica di cavi, facendo anche doppi turni, per dare la possibilità ai suoi quattro figli di realizzare i loro sogni. Ormai in pensione e dopo la scomparsa della moglie, egli chiama a raccolta i suoi figli, ormai dispersi in tutto il continente americano. Al loro diniego, Frank decide di intraprendere un viaggio attraverso gli Stati Uniti, con l’intenzione di fare una sorpresa a ognuno di loro e verificare se effettivamente siano felici. Il viaggio serberà però molte sorprese ed egli scoprirà un’amara verità.

Il regista Jones apporta alla sceneggiatura originale del 1989 solo qualche piccolo cambiamento: i figli erano cinque, David era alle Maldive e non in Messico. L’impianto originale comunque resta lo stesso anche se ambientato nell’America moderna, non più emblema di facile ricchezza.

Al disfacimento della nazione si paragona la famiglia del protagonista: un nucleo familiare necessita di attenzioni e non solo di soldi. Così Frank che ha passato tutta la vita dedicandosi al lavoro si accorge di non conoscere i propri figli e soprattutto che tutte le rinunce che ha fatto non sono servite a molto.

Stanno tutti bene” è pieno di pathos e commuove fino alle lacrime. Il protagonista assoluto e colui che rende buona la pellicola è un’intramontabile Robert De Niro: l’intero costrutto narrativo si regge esclusivamente grazie alla sua interpretazione.

Accanto a De Niro, c’è un cast di tutto rispetto con Drew Barrymore, Kate Beckinsale, Sam Rockwell, Lucian Maisel, Katherine Moennig, Damian Young, James Frain, Melissa Leo e James Murtaugh.