A pochi giorni dal Natale 2011 arriva una preziosa guida che aiuta a scegliere i migliori regali per i bambini. La novità, questa volta, è che le regole d’oro per l’acquisto sono stilate dai pediatri.

Cosa regalare ai bimbi per il Natale 2011? Non c’è dubbio: i piccoli di casa hanno spesso idee precise a riguardo, e sembra che al giorno d’oggi i più gettonati siano i regali tecnologici, con l’iPad in cima alla gift list. Ma per coloro che desiderano regalare giocattoli più tradizionali la scelta può essere ardua, e il rischio di commettere errori è alto, soprattutto se non si tiene conto dell’età del bambino o della sua indole.

A illustrare le caratteristiche del regalo perfetto è il pediatra Italo Farnetani dell’università di Milano-Bicocca: il primo consiglio è sorprendentemente quello di non limitare il numero di doni destinati ai bimbi. In tempo di crisi economica, quindi, meglio ricorrere a regali low cost ma non limitarsi a uno solo.

Qual è il regalo ideale per i bambini? Via libera ai giochi che stimolano fantasia e creatività, soprattutto se richiedono una notevole attività manuale e consentono ai piccoli di giocare e interagire con i coetanei.

«La parola d’ordine è giochi da pavimento e regali ‘pacifisti’, per divertire i bambini e allontanarli fin da piccoli dal concetto di violenza. I giochi da pavimento sono quelli che i bimbi amano di più: sdraiati sul tappeto di casa a pancia in giù possono montare, smontale, far correre palline e auto, muovere cuccioli in viaggio in castelli misteriosi, da soli o ancora meglio in compagnia. Dopo i 3 anni, infatti, i bambini amano stare con i coetanei, e mettere a disposizione un giocattolo da fare insieme agli altri nei lunghi pomeriggi invernali è un’ottima idea.»

Sono invece bandite armi giocattolo di tutti i tipi, dalle pistole ai pugnali, così come fuochi d’artificio formato mignon. Ma c’è un aspetto ancora più interessante sottolineato dai pediatri, i quali raccomandano di scegliere i doni per i bimbi tenendo conto delle mode del momento. Questo, oltre a essere l’unico modo per non commettere errori provocando delusioni, è anche necessario per assecondare il bisogno dei bambini di sentirsi uguali ai compagni di scuola, ai coetanei in generale, con i quali poter commentare e descrivere i regali trovati sotto l’albero.

Via libera ai giochi da pavimento, quindi, ma anche a quelli da tavolo da fare in compagnia. I pediatri sono favorevoli anche ai vari giochi e oggetti pensati per le attività all’aperto, come biciclette, pattini e varie, tuttavia optando per regali di Natale di questo tipo non si darà la possibilità ai bambini di usarli al più presto, e si rischia così di far scemare l’entusiasmo.

Fonte: Andkronos