Il relax è un obiettivo che può essere raggiunto anche in casa: fare un bagno caldo per ristorare corpo e mente è ciò che ci vuole dopo una dura giornata di lavoro e, specialmente, con l’arrivo della primavera.

Terminato l’inverno, infatti, la pelle è duramente provata dal freddo e si può presentare secca e priva di vitalità. Un bagno caldo alle erbe permette di raggiungere facilmente il relax necessario e di donare alla pelle la bellezza perduta. Basta semplicemente seguire qualche accorgimento perché ci si possa sentire davvero in forma senza dover raggiungere per forza le terme.

Il bagno caldo ha innanzitutto un’azione vasodilatatrice che, aumentando la sudorazione, permette di eliminare dal corpo le tossine e le scorie. Ha benefici sui dolori articolari e muscolari e, soprattutto, agisce sul sistema nervoso, rilassandolo.

Ogni giorno bisognerebbe dedicare almeno un’ora del proprio tempo al bagno, compresi asciugatura, frizione e massaggi. Si devono passare venti minuti nell’acqua e dieci devono essere dedicati all’asciugatura. Tuttavia, non si devono mai superare i 37 gradi, altrimenti la temperatura dell’acqua potrebbe diventare troppo alta e la pressione potrebbe abbassarsi. Una volta uscite dalla vasca, avvolte in un accappatoio caldo, ci si deve sdraiare a occhi chiusi per un quarto d’ora. Il relax è così assicurato.

Per ottenere un particolare risultato, di volta in volta bisogna utilizzare per il bagno ingredienti particolari. Per un bagno disinfiammante e/o fortificante, bisogna aggiungere all’acqua qualche foglia di timo. Per ottenere una pelle morbida, bisogna farsi il bagno e lavarsi con un sapone delicato, poi uscire, asciugarsi sommariamente e cospargersi di olio di mandorla. A questo punto si può rientrare in vasca e lavarsi solo con acqua.

Un bagno rilassante, invece, deve avere qualche accorgimento in più: si deve portare la temperatura della stanza a 26 gradi e quella dell’acqua a 36. Bisogna sciogliere nell’acqua calda lavanda, alghe, mughetto e oli essenziali. Si devono abbassare le luci, accendere le candele e poi immergersi. Si riceveranno così stimoli olfattivi e visivi in grado di portare il cervello alla tranquillità assoluta.

Inoltre, per rilassarsi e attenuare lo stress, si possono aggiungere all’acqua un infuso di camomilla o olio di maggiorana. Per eliminare definitivamente le tossine, si possono sciogliere nella vasca fiori di fieno o sale grosso: quest’ultimo va frizionato sulla pelle aiutandosi con un guanto di crine.

Il bagno può essere fatto a qualsiasi ora della giornata. Tuttavia, ore diverse rilassano il fisico in modo diverso. Di mattina, il bagno deve dare la giusta carica: per questo, all’acqua bisogna aggiungere oli di rosmarino, eucalipto e lavanda, che danno energia e vigore. L’olio essenziale di pino aiuta a prevenire le malattie da raffreddamento.

Di pomeriggio, il bagno serve a mitigare l’umore e a rilassare il fisico. Per questo bisogna preparare un sacchettino di petali di rosa, fiori di sambuco, scorza di limone, amido di riso e farina di mandorle da mettere in infusione nella vasca da bagno dieci minuti prima di immergersi. Infine, il bagno serale ha il potere di eliminare lo stress e sciogliere i muscoli. In questo caso, nell’acqua vanno sciolti sandalo, olio di rosa, fiori di camomilla e fiori d’acacia.

Fonte: Obiettivo Benessere.