Due ragazze si contendono una macchina. Una si spoglia e si mette a letto languida, l’altra la benda e poi la abbandona, prendendole l’automobile. Si tratta del contenuto del nuovo spot della Renault Twingo Miss Sixty, un’auto decisamente femminile, per il cui spot si è pensato di raffigurare una storia un po’ ambigua.

L’ambiguità sta nel fatto che le due ragazze nello spot potrebbero impersonare due donne omosessuali, che si contendono l’auto a forza di sexy giochini. Per cui, si potrebbe pensare che lo spot in questione sia a sfondo lesbo.

E questo ha generato un’ipotesi di censura da parte di qualcuno. Sì, perché la pubblicità è stata trasmessa immediatamente da SKY, ma Rai e Mediaset hanno tentennato qualche giorno prima di mandarla in onda, e qualcuno ha parlato di perplessità sul contenuto dello spot.

Un un signor filmato, fra l’altro, realizzato dall’agenzia Publicis Milano, che già aveva firmato altri spot Renault. Non si tratta di un nuovo argomento in pubblicità, che negli ultimi anni gioca a descrivere spesso storie gay. Eppure qualcuno sembra aver ritenuto che molti benpensanti avrebbero storto il naso.