Ieri sera oltre a Morgan, c’è stato un altro ospite parecchio discusso a “Le invasioni barbariche“. Ad aprire le “danze” della nuova edizione è stato infatti Renzo Bossi, consigliere regionale in Lombardia nonché figlio del leader della Lega Nord Umberto Bossi.

Al proposito delle tanto contestate dichiarazioni del padre sui romani, Renzo Bossi, alla sua prima intervista televisiva, ha preso le sue difese:

Sembra sia stato il primo a fare una battuta su S.P.Q.R., è dai tempi di Asterix e Obelix…

Il giovane consigliere ha quindi chiuso la questione, dichiarando la sua simpatia per i romani:

Io poi mi trovo bene a Roma. I romani sono simpaticissimi e quando prendo il taxi mi diverto tanto a parlare e a farmi una chiacchierata. Anzi mia mamma è una sorcina.

Daria Bignardi ha poi toccato l’argomento gossip, che l’ha visto tra i protagonisti dell’estate per via di un triangolo sentimentale con l’aspirante Miss Italia Eliana Cartella e il calciatore Mario Balotelli:

Mario mi chiamò per scusarsi quando uscirono le foto. Io credo sia un grandissimo giocatore, lo chiamo sempre quando vado a Londra.

C’è stato spazio anche per un momento toccante, quando Renzo Bossi ha parlato della malattia del padre:

Papà da un momento all’altro non c’era più. Durante la malattia io sono rimasto a casa con i miei fratelli, mentre la mamma era con lui. Poi papà ha ritirato fuori la passione di quando aveva 25 anni e ce l’ha tutt’oggi. Più sta con la gente e più si ricarica. Così quando è ritornato con la gente ho voluto seguirlo.

Di seguito vi proponiamo l’intervista completa al “trota”.