Le lunghe, ultime vicissitudini di Report stanno per vedere la scritta “fine”, ma si tratta di una “fine primo tempo”. Il programma condotto da Milena Gabanelli avrà per quest’anno la copertura legale, ma non ci sono certezze sul dopo.

Report ha affrontato uno strano inizio d’autunno, proprio per l’incertezza causata dalla possibile sospensione della copertura legale da parte della rete. La copertura serve a garantire i giornalisti free lance che inviano i filmati, che senza copertura non potrebbero in nessun caso svolgere con serenità il proprio lavoro.

Invece ora, con un grande sospiro di sollievo da parte di molti telespettatori, lo spettacolo continuerà, ci si augura nel migliore dei modi.

Nei giorni scorsi, la Gabanelli aveva lanciato commentato sulla concezione molto italica della diffamazione e su come la legge tuteli chiunque sporga querela, anche senza prove. Ma non ha risparmiato neppure chi svolge il suo stesso lavoro con mediocrità:

Il problema, più che nella politica, sta nella qualità dei giornalisti, dei direttori spesso scelti dalla politica: quando faccio stage nelle scuole di giornalismo vedo giovani animati da passione civile. Perché poi si degenera? Perché se metti una mela marcia nel cestino e la lasci lì, nel tempo.

Report tornerà l’11 ottobre (come si prevedeva, nonostante le incertezze del caso) e sarà certamente tra i programmi più attesi.