Si tratta di un potente derivato della Vitamina A che costituisce un ottimo alleato di bellezza: stiamo parlando del retinolo puro, da non confondere con l’acido retinoico che è un vero e proprio farmaco.

Le sue proprietà sono da anni conosciute nel campo della cosmesi perché il retinolo sembrerebbe avere effetti davvero sorprendenti sulla pelle: è infatti consigliato per la cura dell’acne ma anche e soprattutto per il  trattamento dei primi segni di invecchiamento.

Il retinolo è infatti capace di spianare le rughe e allo stesso tempo di stimolare la produzione di collagene, indispensabile per la morbidezza e la luminosità della pelle.

Non solo, diversi studi hanno dimostrato che questa sostanza preserverebbe la pelle anche dai danni causati dall’esposizione ai raggi UV perché neutralizzerebbe la molecola responsabile dei radicali liberi. Per lo stesso motivo è consigliato anche nei casi di macchie scure sulla pelle perché è in grado di contrastare gli accumuli di melanina.

Ma dove si trova questo miracoloso alleato di bellezza? In natura il retinolo, o meglio la Vitamina A, è contenuta in frutta e verdura, in modo particolare quelle di colore giallo e arancione: per farne scorta allora via libera ad albicocche, carote, cachi, melone o zucca. In alternativa, il retinolo si  trova in molti prodotti di skincare realizzati in laboratorio.

Quali scegliere? Innanzitutto è bene tenere presente che anche se i prodotti di ultima generazione sono sempre più sicuri, il retinolo può provocare qualche arrossamento, specie se si ha una pelle particolarmente sensibile. Meglio allora farsi consigliare una crema adatta ed effettuare un piccolo test preliminare prima di passare all’applicazione vera e propria. Un altro aspetto a cui badare è infine quello della confezione: il retinolo infatti degrada con l’aria e con l’esposizione alla luce per cui è meglio optare per le capsule monodose.