Pulite i carciofi come per i carciofi alla Romana, salateli e pepateli. In un tegame a bordi alti scaldate l’olio che dovrà ricoprire interamente i carciofi, immergetevi i carciofi con il gambo all’ingiù e lasciateli cuocere per una decina di minuti circa in modo da “bollirli”. Toglieteli e scolateli, facendoli raffreddare in un vassoio.

Ora, tenendo i carciofi per il gambo, batteteli su una ripiano per far allargare le foglie, scaldate l’olio a temperatura molto alta per “friggere“, e immergeteli nel tegame con la testa verso il basso, schiacciandoli leggermente per farli cuocere meglio all’interno; fateli andare per 10 minuti circa a fiamma viva. Scolateli, e con una mano bagnata, spruzzateli con un po’ d’acqua per renderli più croccanti, metteteli ad asciugare su un foglio di carta assorbente.

Serviteli ben caldi.