Il riso Venere, detto comunemente riso nero, è di origine cinese e una volta veniva considerato di grande pregio, oltre che raro. Ora è possibile trovarlo anche in Italia. È un riso molto resistente alla cottura e dal sapore molto aromatico. Il suo colore conferisce alle ricette, se ben abbinato, un tocco di eleganza. È adatto per piatti estivi e insalate e trova ottimi abbinamenti con le verdure. È particolarmente indicato anche per antipasti e piatti unici. Ecco come preparare una semplice insalata di riso nero, da servire anche da contorno per carni e pesci o come antipasto, a seconda dei gusti e delle occasioni.

PREPARAZIONE

Fate lessare il riso in abbondante acqua salata in ebollizione per almeno 30 minuti per averlo al dente, ma il tempo di cottura dipende anche dai vostri gusti.

Quando è cotto, scolatelo e fatelo asciugare bene, anche steso su un tovagliolo o come vi fa comodo. Unite tutti gli ingredienti tagliati a listarelle, i piselli interi e il tonno a pezzetti. Condite con olio, limone e sale e servite.

Potete unire anche listarelle di gruviera o altra verdura cruda o cotta di stagione. Il riso nero si abbina ottimamente alle verdure.

TEMPO DI PREPARAZIONE E COTTURA

1 ORA CIRCA

DOSI PER 8 PERSONE

INGREDIENTI

600 g di riso

300 g di piselli sgranati e lessati

300 g di sottaceti (funghetti, cetriolini, peperoni)

100 g di tonno

200 g di fagiolini lessati

olio q.b.

limoni – sale

Lo sapevate che…

Anche se non molto comune, il riso nero è attualmente uno degli alimenti più sani di cui si possa disporre. Ricco di una vasta gamma di sostanze nutritive, ha una storia molto interessante. Come abbiamo già detto, è un alimento di base in Asia. Negli anni in cui la Cina è stata governata da un imperatore, il riso nero è stato soprannominato “Forbidden Rice” (Riso proibito) ed è stato coltivato in quantità molto limitate, perché serviva solo per il consumo dell’imperatore. Tale divieto non è praticato al giorno d’oggi, ma il riso nero è ancora prodotto in quantità bassa, soprattutto se paragonata al marrone e al riso bianco.

Benefici per la salute

Fra tutti i tipi di riso oggi disponibili il riso nero è risultato essere quello che contiene la più alta proprietà di nutrizione che aiuta la crescita: contiene 8,5 di proteine, 3,5 di ferro, zinco pari a zero e 4,9 fibre.

Il “grano proibito” è noto per le sue numerose proprietà salutari: è una buona fonte di antiossidanti, una sostanza che aiuta a regolarizzare le funzioni intestinali. Studi vari hanno dimostrato che contiene una grande quantità di antociani, un ingrediente in grado di abbassare il rischio di infarto, impedendo l’accumulo di placche nelle arterie, causa più comune degli attacchi di cuore. È stato scoperto anche che le antocianine contenute nel riso nero sono in grado di controllare i livelli di colesterolo rispetto a qualsiasi altro integratore alimentare disponibile oggi. Il riso nero viene anche visto come possibile prevenzione di gravi malattie, come ad esempio Alzheimer, diabete e perfino il cancro.

NOTA

Precisiamo che il nostro parere non sostituisce mai quello del medico o dello specialista in qualunque caso.