Crostata di ciliege: frutta di stagione per il dessert estivo

Anna Carbone 14 luglio 2014
Tempo di preparazione:
35 minuti
Tempo di cottura:
40 minuti
Tempo totale:
1 ore 15 minuti
Difficoltà:
Facile
Ingredienti per 6 persone:
  • 1 base di pasta frolla
  • 1 kg di ciliege
  • 100 g di zucchero semolato
  • la scorza di un limone
  • 2 chiodi di garofano
  • 1 pizzico di cannella in polvere
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • 1 uovo + un tuorlo
  • 1 cucchiaio di farina
  • 1 bustina di vaniglina
  • ¼ di latte

Per questa crostata serve, naturalmente, una base di pasta frolla, che potete preparare seguendo la ricetta di base con più zucchero oppure quella con meno zucchero, in base al vostro gusto o alle vostre esigenze alimentari. Non a caso si dice che è di pasta frolla una persona dal carattere cedevole. Ma quello che in genere è considerato un difetto per il genere umano diventa il maggior pregio di questo impasto che in cucina è il fondamento di crostate, pasticcini, frollini, biscotti e simili dolcezze. La sua delicata composizione si deve alla combinazione strategica dei due ingredienti principali, fior di farina e burro. I cuochi hanno approfittato di questa sua fragilità aggiungendo al composto elementi vari: uova, zucchero, scorza di arancia e di limone, acqua, cioccolato, dosandoli ognuno a suo modo. Così le ricette della pasta frolla sono molte e tutte le varianti, in particolare con frutta di stagione, si devono al tocco personale di un cuoco che le adatta alle proprie esigenze. Per questa crostata usate, quindi, la base che desiderate guarnendola con una coloratissima frutta di stagione come le ciliege. La qualità migliore è quella chiamata di Vignola; le amarene sono anche molto adatte, necessitano però di una quantità maggiore di zucchero.

Ottimo l’abbinamento con il Brachetto d’Acqui, una Docg che si abbina perfettamente al dolce-salato ad una temperatura di 12-14°C ed esalta il sapore della frutta fresca. Disponibile nelle tre versioni Rosso, Rosato e Spumante per tutti i gusti.

Preparazione:

Snocciolate le ciliege e fatele cuocere per un quarto d'ora con metà dello zucchero, la scorza di limone, i chiodi di garofano, la cannella e il vino bianco. Toglietele dal fuoco e scolatele dallo sciroppo di cottura.
Preparate la pasta e stendetela per foderare una tortiera imburrata e infarinata di 26 centimetri di diametro (misura ideale per ottenere una perfetta crostata).
Sbattete a lungo le uova con lo zucchero (se è possibile utilizzate una frusta elettrica per ottenere un composto più omogeneo), aggiungete poco alla volta la farina passata al setaccio con la vaniglina. Incorporatevi il latte caldo. Fate cuocere la crema fino a quando si addensa (mescolate continuamente e delicatamente sempre nello stesso senso), fatela intiepidire e versatela nella pasta preparata, copritela con le ciliege e cuocete in forno a 180° per 40 minuti (per una buona riuscita è importante la posizione nel forno infatti è meglio tenere la tortiera più verso l'alto che verso il basso per ottenere una cottura omogenea senza scurire troppo la parte superiore della crostata).

Photo Credit: milky.way via photopin cc

Note:

Informazioni utili