È con tutto il cuore che auguriamo a voi tutti di vivere il Natale ormai prossimo in serenità di spirito pur in momenti difficili.

Quest’anno sarà un Natale sostenibile, ma anche bello. Bello perché, nonostante l’austerity, ci offrirà l’occasione di riscoprire finalmente i veri valori che ci uniscono. E quindi un Natale ricco, anche se per forza di cose dovremo fare i conti con la crisi, ma proprio per questo “ricco” perché potrebbe essere il Natale delle riscoperta di valori forse dimenticati: Solidarietà, Famiglia, Unione nelle difficoltà.

Un Natale sostenibile diverso, magari meno consumistico, ma più suggestivo e più ricco di significati. Un’occasione in cui magari si spende meno ma meglio. Ad esempio, potrebbe essere il Natale della riscoperta dell’eccellenza italiana in prodotti enogastronomici prestigiosamente made in Italy, pur senza trascurare di volgere lo sguardo anche oltreconfine, dove altri popoli vivono i nostri stessi momenti.

Natale è un’occasione unica per portare avanti un discorso costruttivo sull’alimentazione quotidiana e festiva con ricette più o meno ricche e anche con quelle meno nobili ma altrettanto gustose. Perché quel che conta non è soltanto cosa si mangia, ma come si mangia: in armonia, in allegria e, tutti insieme appassionatamente, il piatto più umile può diventare il re della tavola… anche a Natale. Seguiteci nei prossimi consigli a prova di crisi dall’antipasto al dessert….

photo credit: angelocesare via photopin cc