Cucinare d’estate: rigatoni con pomodorini e rucola, sapori del Sud

Anna Carbone 10 luglio 2014
Tempo di preparazione:
15 minuti
Tempo di cottura:
20 minuti
Tempo totale:
35 minuti
Difficoltà:
Molto facile
Ingredienti per 4 persone:
  • 350 g di rigatoni
  • 200 g di pomodorini datterini
  • 6 cucchiai d'olio extravergine
  • 40 g di pane grattugiato
  • 2 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • 2 cucchiai di pecorino grattugiato
  • 30 g di pecorino intero
  • ½ mazzetto di rucola
  • 2 spicchi d'aglio
  • prezzemolo tritato
  • 2 peperoncini rossi
  • sale q.b.
  • pepe

Una primo piatto profumato dal sapore estivo: solo pochi minuti di forno per gustare questa ricetta tipica del Sud, più precisamente pugliese. Un piccolo sacrificio per gustare questi famosi rigatoni che si prestano a tante intrepretazioni. Li troviamo, infatti, in un delicato primo piatto tuttosapore, veloce, semplice ed economico. E ancora rigatoni in un primo/unico piatto più robusto con zucca, salvia e salsicccia. Un formato di pasta molto versatile, che si coniuga con ingredienti vari a formare piatti saporitissimi. Graditissimo al Sud, oltre agli ziti, ma molto apprezzato dai buongustati di tutta l’Italia. Un piatto regionale anche da compagnia con 450 calorie per porzione: regolatevi con le dosi, ma accompagnatelo con un ottimo vino anche del Sud: l’Aglianico del Vulture Superiore, un vino “forte e tannico” ideale abbinato a piatti dal gusto intenso e piccante. Ad una temperatura di circa 18°C.

Preparazione:

Riscaldate il forno a 250° o alla temperatura massima del vostro forno. Foderate la piastra con un pezzo di carta da forno bagnato e strizzato e spennellatelo con un cucchiaio di olio.
Lavate i pomodorini con acqua fredda, scolateli bene, tagliateli a metà in verticale ed eliminate i semi. Distribuite sulla placca i pomodorini con il taglio verso l'alto.
Mescolate il pane grattugiato con uno spicchio d'aglio sbucciato, un peperoncino pulito (facoltativo) e il prezzemolo tritato, versate il composto in un piatto fondo e aggiungete il parmigiano e metà del pecorino grattugiato. Cospargete questo composto sui mezzi pomodorini, irrorateli con 2 cucchiai d'olio e infornate la placca. Cuocete per circa 20 minuti o finché si forma una crosticina croccante e dorata.
Intanto portate a bollore 4 litri d'acqua salata. Spuntate i gambi della rucola, lavatela in acqua fredda, scolatela e versatela insieme alla pasta nell'acqua in ebollizione. Fate cuocere per 10 minuti o secondo il tempo indicato nella confezione e scolate lasciando pasta e rucola un po' umide.
Sbucciate l'aglio rimasto, schiacciatelo e mettetelo nel tegame con olio e peperoncino intero, scaldate l'olio per pochi secondi e unite pasta e rucola. Salate, pepate e rosolate la preparazione per un minuto, mescolando con il cucchiaio di legno.
Togliete la placca dal forno e fate sgocciolare sulla pasta l'olio di cottura dei pomodorini. Togliete aglio e peperoncino, unite il pecorino grattugiato, un terzo dei pomodorini e mescolate 30 secondi. Trasferite la pasta su un piatto da portata e completate con gli altri mezzi pomodorini. Cospargete la preparazione con scaglie di pecorino e decorate con un ciuffetto di prezzemolo.
Il piatto è buono caldo ma anche tiepido.

Note:

Informazioni utili