Appetitosissime le zucchine genovesi da servire come contorno o comunque suggerisca la fantasia. Questa varietà di zucchina dalla caratteristica particolare, la sua forma a trombetta, trova ampie preferenze da parte di chef e di amanti del buon cibo per il gusto particolare che conferisce a ricette semplici, ma anche a più sofisticate ricette mare e monti, ad esempio. Non certo per la forma, ma per il sapore intrinseco delle zucchine genovesi, che si possono preparare secondo la tradizione: ripiene, in frittate, frittelline e torte salate, in insalata. Come la ricetta che vi suggerisco oggi per un contorno semplice, ma gustoso.

INSALATA DI ZUCCHINE GENOVESI

PREPARAZIONE

Lavate bene le zucchine che devono essere freschissime e ancora con una leggera peluria.

Affettatele sottilissime.

Mettetele in una grossa ciotola e conditele con abbondante olio extravergine d’oliva, sale, pepe e il succo di un limone.

Lasciate riposare per circa un’ora, avendo l’accortezza di girarle ogni tanto in modo che s’impregnino bene del condimento.

Preparate ora dei gherigli di noci senza la pellicina marrone e dei pinoli, tritateli accuratamente con la mezzaluna oppure con il tritatutto, poi unite un po’ di basilico e tritate anche questo.

Versate il tutto sulle zucchine.

Volendo, potete aggiungere anche qualche fungo sottolio.

TEMPO DI PREPARAZIONE

½ ORA

DIFFICOLTÀ:

NESSUNA

PER PORZIONE

CALORIE 210

DOSI PER 4 PERSONE

INGREDIENTI

4 zucchine

100 g di gherigli di noci

50 g di pinoli

il succo di 1 limone

basilico – oli extravergine d’oliva

sale – pepe

VINO

Non consigliato

Lo sapevate che…

Le zucchine genovesi, chiamate anche trombetta, non sono molto conosciute, ma chi le conosce e ha avuto modo di gustarle nelle varie preparazioni possibili le ha certamente apprezzate. Questa varietà viene prodotta in tutto il territorio dell’entroterra genovese, dove si diffusa anche la sua produzione in serra e, quindi, l’utilizzo in cucina per piatti tipici della cucina mediterranea. Per questo, le zucchine sono ormai reperibili sul mercato tutto l’anno anche se sono un prodotto dell’orto tipico della tarda primavera e dell’estate.

Proprietà nutrizionali

Le zucchine genovesi hanno basso valore calorico (13 calorie ogni 100 grammi) e quindi sono particolarmente adatte in caso di dieta; sono povere di sale, contengono vitamina B1, B2, C e PP, calcio, ferro e fosforo; sono facilmente digeribili, garantiscono un buon contenuto di potassio e fosforo. Hanno proprietà rinfrescanti, diuretiche, sedative, antinfiammatorie e leggermente lassative. La buccia è tenera e commestibile ed è fonte di acido folico e carotenoidi, che proteggono la cute.

Consigli per l’acquisto

Per essere fresce le zucchine genovesi devono essere ben sode, avere la buccia liscia e la polpa di colore brillante, tenera, compatta, non acquosa e sapore particolarmente delicato. In particolare se volete mangiarle crude scegliete le zucchine più piccole, che hanno un sapore più dolce perché non contengono i semi che le rendono amare. Per conservarle in maniera ottimale è meglio riporle in frigorifero, dopo averle ben pulite ed asciugate.