Dadini di sushi con sakè e salsa di soia

Anna Carbone 20 dicembre 2012
Tempo totale:
50 minuti
Difficoltà:
Facile
Ingredienti per 4 persone:
  • 2 carote
  • 2 cetrioli
  • 60 g. di saké
  • 8 foglie di lattuga
  • 6 fogli di alga nori
  • 600 g di riso per sushi
  • 2 pezzi di alga kombu
  • 4 cl di aceto di riso
  • 4 cl di mirin
  • salsa di soia
  • 5 g. zucchero
  • sale - pepe

Abbiamo iniziato a considerare il sushi come parte integrante della nostra dieta. Spesso si va a caccia, in città, del posto più rinomato o di quello consigliato dagli amici ma quanto può essere complicato preparare il sushi in casa, con tanto di salsa di soia, sakè e riso in bianco? Pochissimo. Ecco perché vi presentiamo l’antipasto giapponese per eccellenza, ospite d’alto gradimento in Italia.

Preparazione:

Portate ad ebollizione in un pentolino il sakè con quattro cucchiaiate d'acqua, una presa di zucchero e un pizzico di sale. Nel frattempo lavate accuratamente le carote e il cetriolo, tagliate entrambi nel senso della lunghezza a fette molto sottili, tuffate le carote nella pentola e lasciate bollire per un minuto, spegnete il fuoco e immergete anche il cetriolo, lasciate riposare il tutto. Lavate l'insalata e asciugatela bene. Lavate bene il riso sotto l'acqua corrente e mettetelo in una pentola con mezzo litro di acqua aggiungendo anche l'alga kombu e lasciate riposare per una quindicina di minuti. Poi accendete il fuoco, portate ad ebollizione e fate cuocere per altri quindici minuti. Spegnete il fuoco sotto la pentola e lasciate che il riso assorba tutta l'acqua, poi mettete il riso in una ciotola. Nel frattempo mescolate l'aceto di riso salato leggermente e il mirin, fatto questo versata la salsa ottenuta sul riso e mescolate bene ma con delicatezza. Lasciate che il riso si raffreddi dando una leggera mescolata ogni tanto. Ora stendete i fogli di alga nori, coprite con la metà del riso, appoggiate le fettine di cetriolo, coprite con altri fogli di alga e aggiungete il rimanente riso e le verdure (per facilitare questa operazione è consigliabile bagnarsi le mani). Ultimate con un ultimo strato di alghe e premete delicatamente per compattare tutti gli ingredienti. Con un coltello dividete le mattonelle in quattro parti e portate in tavola accompagnando la portata con la salsa di soia.

Note:

200 CALORIE PER PORZIONE

I VINI CONSIGLIATI:
TORGIANO RIESLING ITALICO
Aree di produzione: Umbria - caratteristiche: fermo - abbinamento consigliato: PESCE - colore: giallo paglierino - odore: delicato - vitigni: riesling italico (85%-100%) altre (0-15%) - sapore: gradevolmente acidulo fruttato asciutto - grad. alcolica min. 10,5°.

MONTECARLO BIANCO
Aree di produzione: Toscana - caratteristiche: fermo abbinamento consigliato: PESCE, UOVA, FORMAGGI FRESCHI - colore: bianco paglierino più o meno intenso - odore: delicato tipico - vitigni: trebbiano toscano (40%-60%) semillon e/o pinot grigio e/o pinot bianco e/o vermentino e/o sauvignon e/o roussanne (40%-60% purché almeno tre vitigni raggiungano singolarmente il 10%) - sapore: asciutto, delicato, armonico, asciutto - gradazione alcolica minima 11°.

GRAVINA BIANCO (amabile/asciutto)
Aree di produzione: Puglia provincia BA - affinamento: fino a 2 anni - caratteristiche: fermo - abbinamento consigliato: PESCE - colore: paglierino al verde chiaro - odore: gradevole tipico – vitigni: malvasia del chianti (40%65%) greco di tufo e/o bianco d'Alessandro (35%-60%) bombino bianco e/o trebbiano toscano e/o verdeca (0-10%) - sapore: sapido fresco armonico delicato amabile/asciutto - gradazione alcolica minima 11°.

photo credit: yvestown via photopin cc
http://allrecipes.it

Informazioni utili