Faraona ripiena con funghi, spinaci e prosciutto

Anna Carbone 19 dicembre 2012
Tempo totale:
1 ore 30 minuti
Difficoltà:
Media
Ingredienti per 4 persone:
  • 1 faraona di 800 g/1kg.
  • 50 grammi di pane grattugiato
  • 40 g. di prosciutto crudo
  • 40 g. di parmigiano reggiano grattugiato
  • 100 g. di spinaci lessi ben strizzati
  • 30 g. di funghi secchi
  • 1 uovo intero + un albume
  • 1 rametto di rosmarino
  • 1 rametto di maggiorana fresca
  • 130 dl. di vino bianco secco
  • 50 ml. di brodo di dado (½ bicchiere)
  • sale - pepe

La Faraona ripiena è un vero e proprio tripudio di sapori ma anche di odori, grazie a tutti gli aromi usati durante la preparazione come rosmarino e maggiorana. Il formaggio, le verdure e tutti gli altri ingredienti usati per la farcitura giocano un ruolo essenziale per dare alla carne della Faraona il giusto risalto. Un piatto unico, una portata squisita e generosa. Da condividere con gli amici, piatto ideale di una tavola con tanti commensali.

Preparazione:

In una ciotola, fate rinvenire i funghi secchi in acqua tiepida per una decina di minuti. Pulite bene la maggiorana e il rosmarino. Tritate il prosciutto crudo.
Levate la pelle e lavate esternamente e internamente la faraona, asciugatela con uno strofinaccio da cucina pulito. Fiammeggiatela brevemente sul fuoco per togliere ogni possibile residuo di piumaggio. In una terrina mescolate il pane e il formaggio grattugiati, unite gli spinaci lessati e tritati, le foglioline di maggiorana, i funghi ben strizzati e tritati, il prosciutto crudo, un pizzico di pepe, infine incorporatevi l'uovo e l'albume. Amalgamate con cura tutti gli ingredienti; con il composto ottenuto farcite la faraona. Legatela con uno spago da cucina in modo che rimanga in forma, fatela rosolare su tutti i lati in una casseruola antiaderente con rosmarino e il burro. Bagnate con il vino bianco secco, regolate di sale, cuocete a fuoco basso e a pentola coperta per circa un'ora e mezza, rigirandola di tanto in tanto con delicatezza e, se necessario, diluire con uno o due cucchiai di brodo. A cottura ultimata, sgocciolatela, tagliatela in quattro parti, affettate il ripieno, disponete il tutto con cura su un piatto di portata caldo. Servite subito.

Note:

305 CALORIE  PER PORZIONE

I VINI CONSIGLIATI:
AMARONE DELLA VALPOLICELLA 

Aree di produzione: Veneto diversi comuni provincia VR - affinamento: periodo minimo di invecchiamento di 2 anni a partire dal 1°gennaio dopo la vendemmia - caratteristiche: fermo abbinamento consigliato: CARNI ROSSE, SELVAGGINA - colore: rosso granato piuttosto carico - odore: frutta matura, confettura di amarena e di lamponi. In quelli più affinati si possono percepire anche sentori speziati e goudron vitigni: Corvina Veronese 45%-95%, ammesso Corvinone max 50% in sostituzione della Corvina; Rondinella 5%-30%, ammessi altri vitigni a bacca rossa non aromatici provincia di Verona max 15%, altri vitigni autoctoni a bacca rossa max 10% - sapore: pieno vellutato caldo asciutto - gradazione alcolica minima 14°.

BAGNOLI CABERNET
Aree di produzione: Veneto provincia PD - affinamento: fino a 2 anni - caratteristiche: fermo abbinamento consigliato: TUTTO PASTO - colore: rubino intenso al granato o al mattone con l'invecchiamento – odore: vinoso tipico intenso se invecchiato - vitigni: cabernet franc e/o sauvignon e/o carmenere (85%-100%) - sapore: pieno erbaceo equilibrato tannico di corpo austero vellutato se invecchiato asciutto - gradazione alcolica minima 11°.

GARDA CLASSICO GROPPELLO RISERVA
Aree di produzione: Lombardia provincia BS - affinamento: 2 anni obbligatori (in botti di legno) quindi fino a 4 anni - caratteristiche: fermo - abbinamento consigliato: CARNI ROSSE, SELVAGGINA - colore: rosso rubino brillante - odore: vinoso fresco fruttato tipico con leggero sentore di legno - vitigni: groppello (85%-100%) - sapore: vellutato sapido con fondo mandorlato asciutto - gradazione alcolica minima 12°.
photo credit: luiginter via photopin cc
http://allrecipes.it

Informazioni utili