Fitascetta: Lombardia a tavola, antipasto “povero ma buono”

Anna Carbone 11 ottobre 2014
Difficoltà:
Molto facile
Ingredienti per 4 persone:
  • 400 g di pasta di pane
  • 400 g di cipolle bionde
  • tagliate a fettine sottili
  • 100 g di burro
  • un pizzico di zucchero
  • sale

Sappiamo tutti che la Lombardia ha espresso la sua civiltà anche nel modo di vivere.

Ne fanno testo i continui progressi tecnici realizzati in agricoltura, la tecnica cerealicola e casearia, i modi per conservare e insaccare le carni.

Ne fa testo anche la preparazione dei suoi modi così diversi di trattare un alimento quotidiano come il pane: tanti formati, di ogni peso, che di ogni tipo fanno una leccornia, una sorta di dessert rustico, che fa gola al primo sguardo.

Vedete quella ciambella in apertura? È solo un simbolo dei vari “pani” lombardi. Basta una pasta di pane, della cipolla “stufata” con burro e zucchero e spalmata sulla ciambella ricavata dalla pasta di pane lavorata a mo’ di salsicciotto e cotta in forno al punto giusto.

Diventa un “stuzzicoso” antipasto anche per un pranzo in compagnia:

un antipasto povero ma buono, anzi ottimo.

Che ha anche un nome misterioso. “Fitascetta”, cosa vorrà dire?

A prima vista si direbbe “è solo pane”. Ma non è solo pane.

È gusto. È arte gastronomica. È amore per la cucina povera, semplice ma sciccosa.

Lasciatevi tentare! Basta un po’di pasta di pane, cipolle bionde, burro, un pizzico di zucchero, sale. Come dire “Pane, Amore e Fantasia” di Lombardia!!!

Il vino

Franciacorta Docg

Va servito alla temperatura di 6-8°C. Al fine dell’abbinamento vanno distinte le tre varietà bianco, rosè, cremant.

Il Franciacorta varietà Bianco si abbina agli aperitivi, agli antipasti,

ai primi piatti delicati, ai secondi piatti a base di verdure o pesce.

Il Franciacorta Rosè è adatto ad accompagnare pesci saporiti, verdure molto sapide e carni bianche leggere.

I Satin accompagnano insalate di pesce, carpaccio di pesce e frutti di mare crudi o variamente cucinati.

Preparazione:

In un tegame fate stufare le cipolle con 80 g di burro e lo zucchero, a fiamma dolce in modo che non prendano colore. Condite con un pizzico di sale.
Bagnate la pasta di pane con poca acqua tiepida, lavoratela bene e datele una forma di salsicciotto.
Ungete una placca da forno con il burro rimasto, accomodatevi il salsicciotto e dategli la forma di ciambella.
Distribuite la cipolla sulla superficie della ciambella e passatela nel forno per la cottura.
Servite tagliata a fette.

Photo Credit: Clarita82 via photopin cc

Note:

Informazioni utili