Frittata di patate: una ricetta veloce ed economica, da Anna secondo piatto o idea pic nic

Anna Carbone 22 febbraio 2014
Tempo di preparazione:
15 minuti
Tempo di cottura:
10 minuti
Tempo totale:
25 minuti
Difficoltà:
Facile
Ingredienti per 4 persone:
  • 400 g di patate
  • 6 uova
  • 40 g di burro
  • formaggio grattugiato
  • formaggio grattugiato q.b.
  • sale q.b.

Una frittata ben cotta e ben riuscita dev’essere asciutta e dorata esternamente. Naturalmente, serve qualche piccola regola che troverete in calce, nelle note. Seguitele per avere un risultato eccellente. La frittata può essere naturale oppure insaporita con ingredienti vari: ai funghi, ai porri, ai quattro formaggi, alle cipolle e così via. La frittata che Anna vi propone oggi ha come ingrediente principale le patate. Vi aveva promesso, infatti, un altro utilizzo (fra i tanti) di questo prezioso tubero. Bene, questa frittata può essere un secondo piatto abbastanza nutriente ma soprattutto gustosissimo. Si può mangiare sia calda che fredda. Un’idea, quindi, da tenere presente per i vostri pic nic di primavera e d’estate.

Preparazione:

Sbucciate le patate, tagliatele a quadrettini e fatele dorare nel burro. Salatele e portatele a cottura coperte.
Sbattetele uova, unite le patate, il formaggio grattugiato e un pizzico di sale.
Amalgamate il composto e versatelo nella padella in cui avete cotto le patate. Cuocete per cinque minuti, poi girate la frittata e cuocetela dall'altra parte, aggiungendo un pezzetto di burro, se necessario.

Note:

La padella di ferro è la più tradizionale: riservatela esclusivamente alla frittata; non si lava, si pulisce ancora calda con uno strofinaccio o con la carta da cucina. Si può usare anche una padella antiaderente, che impedisce ai cibi di attaccarsi e richiede pochissimo grasso. Comode anche le padelle doppie, che si chiudono e si rovesciano, con le quali si gira facilmente la frittata.

Per la preparazione si rompono le uova in una terrina, si condiscono con sale e poco pepe (facoltativo), si battono poco (quel che occorre per mescolare tuorli e bianchi), si mettono a cuocere subito senza lasciarle riposare. Si versano nella padella quando il grasso adoperato (burro oppure olio) è ben caldo. Quando le uova sono rapprese si dà una scossa o due alla padella per staccare la frittata dal fondo, si gira aiutandosi con un piatto, si cuoce dall'altra parte.

Photo Credit: framino via photopin cc

Informazioni utili