Pasta integrale e moscardini: come cucinarla con piselli e carciofi

Anna Carbone 27 aprile 2013
Tempo di preparazione:
20 minuti
Tempo di cottura:
1 ore
Tempo totale:
1 ore 20 minuti
Difficoltà:
Media
Ingredienti per 6 persone:
  • 320 g di fusilli integrali
  • 400 g. di moscardini
  • 400 g. di carciofi
  • 200 g. di piselli
  • 60 ml. di vino bianco secco
  • 4 cucchiaini d'olio extravergine d'oliva
  • 10 g. di prezzemolo
  • 1 spicchio d'aglio
  • succo di mezzo limone
  • sale - pepe

La pasta integrale può essere una valida alternativa, sana e sostanziosa, alla pasta tradizionale. In alcuni casi la preferisco per il sapore più rustico che si sposa benissimo con alcune verdure e soprattutto con il pesce. Il risultato è un piatto semplice ma con qualcosa in più, tutto da scoprire.

Preparazione:

Pulite i moscardini con molta attenzione, sciacquateli molto bene sotto acqua corrente fredda finché non saranno diventati bianchi, ora tagliateli a pezzi. Private il prezzemolo dei gambi, lavatelo e tritatelo finemente insieme all'aglio.

Nettate i carciofi eliminando le foglie dure esterne le punte e i gambi, lavateli in acqua acidula con succo di limone. In un tegame (possibilmente di coccio) mettete il prezzemolo e l'aglio tritati, unite i moscardini tagliati a pezzi, condite con olio extravergine d'oliva, fate insaporire per qualche minuto.

Ora spruzzateli con il vino bianco, appena sarà evaporato bagnate con 1 o 2 cucchiai d'acqua tiepida e continuate la cottura a fuoco basso e a pentola scoperta per 30 minuti. Trascorso questo tempo, aggiungetevi i piselli e i carciofi tagliati a fettine sottilissime, continuate la cottura per altri 30 minuti.

Durante la cottura, se vi accorgete che si asciugano troppo potrete aggiungere ancora dell'acqua stando attenti a non rendere la pietanza troppo brodosa. Fate cuocere i fusilli tenendoli al dente, metteteli nel tegame dei moscardini e lasciate andare a fuoco basso per un paio di minuti mescolando spesso, spegnete la fiamma e date una macinata di pepe.

Servite nel tegame di cottura.

Note:

I VINI CONSIGLIATI:
FRIULI GRAVE BIANCO

Aree di produzione: Friuli Venezia Giulia provincia PD/UD - caratteristiche: fermo - abbinamento consigliato: TUTTO PASTO - colore: paglierino più o meno carico - odore: gradevole fine - vitigni: una o più varietà fra chardonnay, pinot bianco, pinot grigio, tocai friulano, sauvignon - sapore: armonico vellutato asciutto - gradazione alcolica minima 10,5°.

SARDEGNA SEMIDANO (anche MOGORO)
Aree di produzione: Sardegna provincia CA/OR/NU/SS - caratteristiche: fermo - abbinamento consigliato: PESCE - colore: giallo paglierino con riflessi tendenti al dorato - odore: delicato fruttato tipico - vitigni: semidano (85%-100%) - sapore: morbido sapido fresco asciutto - gradazione alcolica minima 11,5°.

MONICA DI SARDEGNA FERMO/FRIZZANTE (asciutto/amabile)
Aree di produzione: Sardegna provincia CA/OR/NU/SS - affinamento: 6 mesi obbligatori quindi fino a 4 anni ed oltre caratteristiche: fermo/frizzante - abbinamento consigliato: TUTTO PASTO - colore: rubino chiaro brillante all'amaranto con l'invecchiamento - odore: intenso etereo gradevole - vitigni: monica (85%-100%) - sapore: sapido con tipico retrogusto asciutto/amabile - gradazione alcolica minima 11°.

270 CALORIE PER PORZIONE
photo credit: LexnGer via photopin cc
http://allrecipes.it

Informazioni utili