Ricette dietetiche: gnocchetti di riso in brodo, una minestra leggera e la pancia va giù

Anna Carbone 7 gennaio 2014
Tempo di preparazione:
25 minuti
Tempo di cottura:
35 minuti
Tempo totale:
1 ore
Difficoltà:
Facile
Ingredienti per 4 persone:
  • 100 g di riso
  • 2 bicchieri di latte
  • 10 g di burro
  • 20 g di formaggio grattugiato
  • 1 uovo
  • farina
  • olio
  • brodo
  • sale q. b.

La definirei una minestra di stagione questa che vi propongo oggi. Per i gnocchetti di riso in brodo bastano pochi, semplici ingredienti, ben dosati senza eccedere nella quantità per ottenere una minestra corroborante ma leggera e ad hoc per limitare le calorie e ottenere un opportuno calo ponderale dopo le feste natalizie. Nel caso vogliate offrire questa minestra molto semplice ma gustosa anche ad amici o familiari in una fredda serata d’inverno proporrei di abbinarla al Riesling Italico DOC, un vino dalle antiche origini che ha ottenuto la Denominazione di Origine Controllata nel 1970. Deriva dalla vinificazione dell’omonimo vitigno e va bevuto ad una temperatura di 10 °C.

Preparazione:

Preparate un litro di brodo e mantenetelo caldo.
Mettete in una pentola due bicchieri di latte ed uno di acqua e salate.
Versatevi il riso e cuocetelo finché avrà assorbito tutto il liquido. Una volta cotto, toglietelo dal fuoco e incorporatevi il burro, l'uovo intero e il formaggio grattugiato. Amalgamate bene il composto e lasciatelo raffreddare. Quando sarà raffreddato, fatene delle palline e passatele nella farina.
Mettete l'olio in una padella e quando sarà bollente versatevi le palline di riso e friggetele. Togliete le palline dall'olio e disponetele in piatti fondi di portata.
Versate il brodo bollente sui gnocchetti di riso e servite.

Note:

Per porzione
Calorie 256

Altri vini consigliati

Frascati Doc
Il Frascati Doc ha colore giallo paglierino più o meno intenso; profumo vinoso, caratteristico e delicato; sapore sapido, morbido, fine e vellutato. La gradazione alcolica minima è di 11 gradi. Con una gradazione alcolica minima di 11,5 gradi, può portare la qualifica ”Superiore”. Può essere prodotto nella versione ”Secco o asciutto”, con un contenuto massimo di zuccheri residui dell’1%; ”Amabile”, dall’1 al 3%; ”Dolce o cannellino” con contenuto massimo in zuccheri residui dal 3 al 6%.
Il Frascati è il vino classico che accompagna quasi tutti i piatti della cucina romana. Si accompagna perfettamente ad antipasti, minestre, primi e secondi piatti di pesce e carni bianche, formaggi di media stagionatura, oltre ad essere ottimo come aperitivo. Si abbina benissimo alle minestre di farro, a pasta con fagioli o ceci; ottimo se accompagnato ad una minestra di lenticchie o la pasta e broccoli in brodo d’arzilla; bucatini all’amatriciana, spaghetti alla carbonara, tagliatelle, fettuccine e certamente gli spaghetti cacio e pepe tra i primi piatti di pasta

Vino Nobile di Montepulciano D.O.C.G.
Il Vino Nobile di Montepulciano D.O.C.G. ha un bel colore rosso rubino tendente al granato con l’invecchiamento; profumo intenso con forti note fruttate di sottobosco; sapore dal piacevole retrogusto amarognolo, equilibrato e persistente, armonico e corposo. Conserva a lungo la sua capacità aromatica. Per una migliore degustazione del Vino Nobile, si consiglia di servirlo ad una temperatura di 18-20 gradi.
Il Vino Nobile di Montepulciano D.O.C.G. va servito in ampi calici stappando la bottiglia due ore prima. Si sposa bene con arrosti e umidi a base di carni rosse o selvaggina da pelo o piuma, formaggi stagionati e funghi, ma anche con arrosti di carni bianche e pollame nobile. Consigliati anche gli abbinamenti con le minestre e le zuppe tipiche della tradizione della Toscana centrale, soprattutto se a base di legumi.

Photo Credit: stevendepolo via photopin cc

Informazioni utili